#fipav

  • CFA: il Viva esulta al tie-break

    Due punti di carattere per il Viva. In rimonta, con tanta fatica ma anche immenso cuore, la squadra di Beccani strappa due punti di platino contro la Liberi e Forti. Due punti quasi insperati dopo i primi due parziali ed una vittoria, la seconda in campionato, che potrebbe davvero cambiare il senso del torneo della squadra pratese. La gara. Viva senza Borchi e Parretti e con Zerini e Ridolfi in diagonale, Moretto e Massaro al centro, Ponzetta e Nesi di banda e Sanesi libero. Inizio ospite (2-5) ma immediato recupero Viva (4-5). Pratesi che però apparivano contratte e impaurite e che lasciavano strada alle ospiti che salivano sul 5-10 e sul 12-20. Qui Prato si scuoteva e non avendo più niente da perdere iniziava a giocare sciolto. Nigi cambiava anche in regia con Rubertelli infortunata. Il Viva, spinto anche dal pubblico e da un turno sontuoso di Ridolfi in battuta, riconquistava la parità sul 21-21. Doppio cambio Beccani.

  • CFA: il Viva fa bottino pieno con Siena

    Il Viva batte Siena e si avvicina alla zona che conta. Prestazione non luccicante ma concreta della squadra di Beccani che, dopo Calenzano, supera anche la Mens Sana e si conferma imbattuta nel 2016. Ora i play off non sono più un miraggio ma serve maggiore continuità di gioco. Anche contro Siena troppe le pause che Prato si è concessa. La gara. Viva in campo con Giuntoli e Ridolfi in diagonale, Massaro e Moretto al centro, Ponzetta e Basagni di banda e Sanesi libero. Buon inizio Prato che toccava molto a muro e trovava buone uscite in attacco (6-2). Ridolfi all’ace dell’8-3. Troppi però i servizi sbagliati dal Viva che perdeva qualche sicurezza anche in altri fondamentali e Siena recuperava (9-8 e 10-10). Tentativi di fuga ospiti (12-14 e 13-15) annullati da Prato che con Ridolfi in attacco e Massaro al servizio trovava lo strappo (23-19). Nuovo black out Viva (23-22). Ridolfi per il 24 e chiusura con errore ospite. Nel secondo ancora equilibrio (7-7 e 14-14) con e due squadre a non riuscire a trovare il break. Era Siena a provare la fuga (16-18 e 19-22). Siena sul più tre (20-23 e 21-24). Viva con il servizio di Massaro a rientrare (24-24) ma poi a cadere su due errori. Nel terzo gara che rimaneva giocata punto su punto. Viva sul 6-4 ma riagganciato (7-7). Ancora fuga Viva sul 12-9 ed ancora Siena a tornare in parità. Troppo discontinua la squadra di Beccani. Ospiti che salivano addirittura sul 13-16 ed era questa volta il Viva, con Piccini in campo, a rimontare (19-16, 22-19). Gara che rimaneva con poco ritmo. Siena che tornava sotto (23-23). Chiusura Viva. Nel quarto Prato sul 9-3 e 15-7. Chiusura senza storia.

    Serie C Girone A – Viva Volley  – Men Sana Siena 3-1 (25-22; 24-26; 25-23; 25-15), arbitro Bambi.
    La rosa del Viva Volley: Giuntoli, Zerini, Moretto, Piccini, Basagni, Ponzetta, Ridolfi, Massaro, Innocenti, Sanesi, Vannini, Borchi. All. Beccani.

    Fonte: Viva Volley

  • CFA: l'Ariete ferma I'Giglio

    La Ghizzani non riesce ad essere più forte degli infortuni e dell´influenza e un po´a sorpresa cade nel settimo turno di ritorno di campionato, tornado dalla trasferta di Prato a bocca asciutta. Adesso la settimana di riposo e poi la volata finale. La cronaca della partita: Il primo set si apre all´insegna della parità (4-4, 7-7, 9-9). Il primo time out è chiamato dal Giglio che si trova ad inseguire 14-16 e successivamente 20-15. La Ghizzani incide poco e le ospiti approfittano della situazione per allungare 23-15 e poi chiudere agilmente il set. 
    Il secondo parziale si apre in salita per le nostre subito sotto 5-0. Le padrone di casa sono saldamente avanti 13-7 e 17-9. La Ghizzani non riesce a trovare il bandolo della matassa e lascia strada libera alle pratesi. Sul finale un accenno di rimonta delle nostre che però serve ormai a poco.

  • CFA: la capolista lascia un punto al Calenzano

    Prima gara del ritorno. La Ghizzani ha chiuso l´andata con il primo posto nel girone e per questo motivo parte con i favori del pronostico. Ma si sa, in campo i pronostici non contano ed così che alla Palestra Enriques la Ghizzani vince, ma al 5° set. Avvincente ed equilibrato il primo set, vinto con agilità il secondo, poi il calo di concentrazione, gli errori che aumentano ed il Calenzano vince il terzo e quarto set. L´ultimo set che assegna la vittoria vede però una sola squadra in campo: è la Ghizzani Carrozzeria che ha la meglio con un netto 15-3. La cronaca della partita.

  • CFA: La Fenice si arrende alle fiorentine del Vba

    Nella prima frazione le squadre si equivalgono, qualche errore di troppo delle giovanissime di Caramelli e l'ottimo atteggiamento difensivo delle padroni di casa fanno la differenza e il vantaggio è delle locali. Nella seconda frazione invece l'esperienza e le ottime giocate bianco-blu condannano la Fenice, ancora troppo fallosa e con poche soluzioni a disposizione data anche l'indisponibilità di Martini out da venerdì per uno stiramento alla coscia. Al termine del secondo set la distorsione alla caviglia di Bruni segna l'ingresso in campo emozionato della neo-quattordicenne e talentuosa Bianchini (all'esordio in serie D).

  • CFA: la Viva cade in casa contro Pontemediceo

    Il Viva cade all’esordio. A San Paolo finisce per il Pontemediceo che si è dimostrata ottima squadra di categoria punendo ogni più piccola incertezza pratese. Viva che complessivamente non ha giocato male, ha disputato un bel terzo set, ma che ha pagato caro le pause che l’anno passato le venivano abbonate. Pause che in Serie C costano care, soprattutto contro una squadra solida come Pontassieve. La gara. Viva con Giuntoli e Ridolfi in diagonale, Moretto e Massaro al centro, Nesi e Ponzetta di banda e Sanesi libero. Inizio equilibrato e Viva sopra 6-4 e 8-6 con una Nesi subito a suo agio. Bene però anche Pontemediceo che rimaneva in scia e poi sorpassava (9-11). Dopo metà set erano però le ospiti a trovare il break importante (15-20). Dentro Borchi.

  • CFA: Sangiuliano a fatica sul Versilia

    Faticosa vittoria per il Sangiuliano Gruppo Greco che impiega quasi due ore ad avere la meglio sulla Pall. Versilia che trovandosi in zona pericolo in campionato si è dannata l'anima per cercare di portare a casa punti dalla trasferta di Metato. Ne è scaturita una gara con alti e bassi da entrambe la parti dove le difese in più occasioni hanno avuto la meglio su gli attacchi, oggi non particolarmente incisivi. Nei momenti determinanti, la maggior esperienza nel gestire situazioni difficili quando si fa fatica a mettere la palla a terra a fatti si che le termali avessero la meglio. Indubbiamente i maggiori carichi di lavoro messi in atto in vista delle gare determinanti ai fini della qualificazione alla fase play-off hanno rallentato il gioco delle sangiulianesi, che però in gare nelle quali il livello tecnico tra le squadre è a favore di Di Pede e compagne è necessario concedere ben poco alle avversarie per non rischiare più del lecito e ottenere il massimo possibile. 

  • CFA: Sangiuliano conferma il terzo posto e si prepara ai playoff

    Il Sangiuliano Gruppo Greco espugna Livorno e mantiene il terzo posto al termine delle regular season. E' stata una gara vera, nella quale le padrone di casa hanno fatto di tutto per cercare la vittoria e altrettanto hanno fatto le sangiulianesi così per quattro set il distacco tra le due formazioni è sempre stato minimo. Nel quinto entrambe le squadre erano allo stremo delle forze, ma una super Maccanti, un gradino sopra le altre compagne, ha affossato le labroniche portando a casa una vittoria importantissima per la conquista del terzo posto, posizione già ottenuta nelle due precedenti stagioni. 

  • CFA: Sangiuliano doma la "Pantera"

    Con una condotta di gara esemplare le ragazze di Lupetti si impongono sul Pantera Lucca Volley per 3 a 1. Più in palla le biancoazzurre che hanno cinicamente approfittato di ogni incertetezza delle avversarie, costringendole alla lunga ad un gioco prevedibile ed inducendole con giocate mirate all'errore. Ottima prova della difesa che a partire dal terzo set ha recuperato diversi palloni con le attaccanti ospiti che avevano difficoltà ad evitare il muro e mettere a terra i loro attacchi. Bene anche la fase di attacco con la Piccinocchi che ha servito al meglio le proprie compagne più volte a punto con schiacciate dirette. 

  • CFA: Sangiuliano inarrestabile contro l'Elba 97

    sgiulianoColpo in trasferta per il Sangiuliano Gruppo Greco che piega in cinque set l'Elba '97. Grande merito per le ragazze di Lupetti che nei momenti di difficoltà hanno saputo reagire alla grande portando a casa un importante successo su di un campo ostico come quello dell' Elba, già violato lo scorsa campionato con egual punteggio.  Come si vede dai punteggi nei due set vinti la squadra di casa si era dimostrata superiore nel gioco grazie sempre alla russa Saviostanova ed alla Cetica, fino a che sono state lucide e ben servite, però nei tre set conquistati le Sangiulianesi sono state più squadra lottando con "il coltello fra i denti", riuscendo a tenere i nervi saldi nel quinto set dopo che la padrone di casa avevano recuperato fino al tredicesimo punto.

  • CFA: Sangiuliano non cade nella rete livornese

    sangiulianoOttima prova per le ragazze di Lupetti che affondano il Livorno giocando con estrema determinazione ogni pallone. Arma in più il servizio incisivo che unito ad muro sempre presente sono stati i fondamentali determinanti al fine di limitare le avversarie che sono state messo di sovente in difficoltà. Primo set con un sostanziale equilibrio con entrambe le squadre che hanno ben giocato punto a punto fino al diciottesimo punto, poi il Sangiuliano entra al servizio capitan Di Pede che piazza cinque servizi “laser” che minano la ricezione avversaria, che va in crisi, operando per le biancoazzurre lo stacco decisivo alla conquista del set. 

  • CFA: Sangiuliano passa al quinto

    "numquam deficere et victor redit" (non mollare mai e torna vincitore) dicevano gli antichi e così hanno fatto le biancoazzurre sangiulianesi che tornano dalla "battaglia" di Pontedera con la vittoria dopo oltre due ore di gara. La compagine termale era priva di Maccanti e di Passetti con Piccinocchi in condizione non ottimale in panchina solamente la rientrante Innocenti, assente dal campo da prima di Natale, ed il secondo palleggiatore Pardi. Nonostante questo il tecnico Lupetti variando la formazione con lo spostamento di Sciabordi al centro e l´inserimento di Santantonio come opposto è riuscito a mettere in campo un sestetto che ha impegnato le padrone di casa. Bene il primo set con il Sangiuliano sempre avanti ed il Pontedera in evidente difficoltà. Nel secondo e nel terzo le sangiulianesi hanno un po’ stentato a tenere il ritmo delle pontederesi e seppur lottando hanno dovuto cedere entrambe i set.

  • CFA: Sangiuliano stecca l'avvicinamento al secondo posto

    Il Sangiuliano "stecca" l'avvicinamento al secondo posto, le ragazze di Lupetti non riescono ad entrare in partita e lasciano i tre punti al Casciavola. Dopo quattro vittorie consecutive Di Pede e compagne sono costrette ad alzare bandiera bianca davanti ad un Casciavola che si è dimostrato superiore ed in ottima forma, nonostante il doppio impegno serie C e under 18. L'approccia alla gara per le sangiulianesi non è stato dei migliori con un primo set a senso unico dove al Casciavola riusciva tutto mentre le termali facevano difficoltà a fare gioco. Nel secondo set l'avvio è stato uguale al primo, poi le sangiulianesi sono riuscite a fare qualcosa di più ma le padrone di casa sono state capaci di difendere molto bene mentre le ospiti hanno commesso qualche errore di troppo.

  • CFA: Sangiuliano, battuta d'arresto con Maxitracce

    sangiulianoGiornata storta per le sangiulianesi che vengono nettamente sconfitte dalla capolista Bellaria. Approccio alla gara troppo soft per le ragazze di Lupetti che contro la prima della classe non sono riuscite a giocare al meglio lasciando alla avversarie l'intera posta. Nei primi due set la padrone di casa sono state superiori alle biancoazzurre che si sono dimostrate troppo vulnerabili ed incapaci di reagire al gioco brillante espresso dalle pontederesi. Nel terzo set Di Pede e compagne hanno retto meglio il campo, ma in chiusura di set il Bellaria è ritornato su i propri livelli aggiudicandosi meritatamente l'incontro.

  • CFA: Sangiuliano, un punto d'oro a Grosseto

    Il Sangiuliano limita i danni e torna dalla difficile trasferta di Grosseto con un punto. Contro le maremmane le ragazze di Lupetti lottano su ogni pallone e benché sconfitte al quinto set conquistano il punto della matematica qualificazione ai play-off. Le sangiulianesi hanno così raggiunto il traguardo della quarta qualificazione consecutiva ai play-off. Seppur con un organico ridotto le biancoazzurre sono riuscite nell'impresa isperata ad inizio stagione, mettendo in risalto oltre alle doti tecniche anche una buona dose di determinazione e "cattiveria" che le ha portate a superare diverse difficolta nel corso della stagione. Ma veniamo all'incontro con un Sangiuliano che parte forte fin da subito e riesce ad ottenere un buon vantaggio che mantiene fino alla fine del parziale. Nel secondo set sono le padrone di casa che limitano gli errori e riequilibrano la gara grazie alla buona vena dei propri attaccanti.

  • CFA: Siena affonda il colpaccio con la capolista

    La Mens Sana femminile onora nella maniera migliore il debutto in panchina del nuovo allenatore Pierpaolo Sala (vedere qui). Anzi, le biancoverdi vanno perfino oltre le più rosee previsioni, schiantando con un netto 3-0 la capolista di serie C Fucecchio senza mai dare l’impressione di farsi sfuggire di mano la situazione e l’inerzia dell’incontro.

  • CFB: Ghizzani ancora un KO

    Seconda partita consecutiva in casa per la serie C della Pallavolo I´Giglio che si trova di fronte il Campi Bisenzio, formazione terza in classifica a cui all´andata le nostre riuscirono a strappare il tie-break, ma che quest´oggi ha fatto la voce grossa prendono tutta la posta in palio. Brutta gara delle nostre, a cui si aggiunge la nota negativa dell´infortunio di Rebecca Cecconi, la cui gravità è ancora da valutare. Esordio in panchina ( e poi anche in campo) per Adele Scardigli e Viola Barnini, banda e palleggiatrice dell´under 14. Bendetta Cetti (secondo libero) completa il terzetto delle piccole inserite nel gruppo della C. La cronaca della partita:
    Il primo set inizia nel modo peggiore per la Ghizzani: due scambi e Rebecca Cecconi lascia il campo per un problema al ginocchio destro. Il set scorre equilibrato fino al 9-9, poi le ospiti scappano avanti 14-10. La Ghizzani non reagisce, soffre in ricezione e non riesce a scrollarsi da una situazione di torpore (14-22). La reazione arriva tardiva e poco convinta, così il set si chiude sul 25-18 per le avversarie. 

  • CFB: 88 Chimera fa il colpaccio contro Impruneta-Galluzzo

    La Volley 88 Chimera Arezzo, con la vittoria di sabato per 3-1 contro Impruneta-Galluzzo, di fronte al numeroso pubblico di casa  guadagna il quinto risultato utile nelle ultime cinque gare con un bottino di 10 punti in classifica conquistati che staccano la formazione guidata dal binomio Comanducci-Gialli dalle zone basse della classifica fino al 9° posto. Una partita difficile quella contro l'Impruneta-Galluzzo ;una squadra che veleggia nelle alte sfere della classifica con le ragazze di Comanducci e Gialli che hanno mostrato notevoli doti di tecnica e di cuore , riuscendo a portare a casa 3 importantissimi punti. La formazione Aretina scendeva in campo con Sussi in regia, Fantoni opposta, Gineprini (capitano) - Cencini centrali, Caneschi e Guerri Schiacciatori e Gialli libero. La partita vedeva le bianco-azzurre con l' assenza di capitan Scarpini. La Volley 88 Chimera iniziava un po' con il freno tirato , mostrando belle trame di gioco che però spesso erano vanificate da una bella difesa delle Fiorentine  , che però poco risolvevano in attacco . Verso la metà del set le padroni di casa cominciavano a trovare il giusto gioco con belle scelte in attacco e conclusioni da tutte le posizioni; il vantaggio di cinque punti ottenuto (19 - 14) era però vanificato da qualche difficoltà nella ricezione che faceva riavvicinare la avversarie ma due attacchi nel finale facevano vincere il set alla Volley 88.

  • CFB: a Prato spettacolo nel derby

    Un derby che tutti felici. Felice il Viva Volley che cancella lo zero in classifica. Felice l’Ariete che ha strappato un punto in una serata che dopo due parziali persi nettamente, il secondo ed il terzo, si era complicata non poco. Un derby bello e leale dove a vincere è stato il volley pratese visto che un Palazzetto di San Paolo così pieno non si vedeva dai tempi della gloriosa Ing Volley. La gara. Viva con Giuntoli e Ridolfi in diagonale, Moretto e Massaro al centro, Ponzetta e Nesi di banda e Sanesi libero. Risposta Ariete con Bartolini in regia, Foggi opposto, Cafissi e Morotti al centro, Belli e Spagnoli di banda e Panerai libero.

  • CFB: al Certaldo il derby con la Ghizzani

    ghizzaniDerby della val d´Elsa nel quarto turno di ritorno. All´andata una partita molto buona delle ragazze di Castelfiorentino valse una vittoria per 3-1. Il ritorno invece non porta soddisfazioni per le ragazze di Scalbrini che rimediano una sconfitta netta. Non è un buon periodo per la Ghizzani, dopo la gara di Impruneta tante cose non stanno girando nel verso giusto. In attesa di tempi migliori, stringere i denti per ritrovare la concentrazione e la tranquillità. La cronaca della partita:
    La Ghizzani inizia in affanno il primo set andando sotto 7-2. Ricezione traballante e gran muro delle ragazze di Certaldo. Il secondo time out della Ghizzani arriva sul 16-7 per le ospiti. Dalla parte di Castelfiorentino non funziona niente, né la prima né la seconda linea. Si chiude un primo set a senso unico con un imbarazzante 25-10. 
    Il secondo set inizia al contrario del precedente. La pallavolo I´Giglio entra in campo e va avanti 6-2. Pochi scambi e la situazione va in parità (7-7) per poi però diventare a vantaggio delle padrone di casa (10-7).

Supercoppa 2023