#fipav

  • CFB: Certaldo troppo forte per la Delta Luk

    Niente da fare in quel di Certaldo, la squadra di casa ha vinto con il minimo sforzo dimostrando una netta superiorità, evidenziando individualità tecniche importanti e mentalità vincente. valutando la forza delle avversarie, la nostra prestazione è da censurare sotto tutti gli aspetti ma, sopratutto, si è rivista la squadra svuotata e mancante di volitività di inizio campionato.
    Mi auguro che questo passaggio a vuoto sia monito per riprendere immediatamente il giusto cammino in considerazione anche dei prossimi impegni che saranno determinanti per le nostre possibilità di salvezza e che non possiamo affrontare certamente con l´approccio di ieri sera.

  • CFB: Cus a più 5 sulle inseguitrici

    cus sienaSi allunga la striscia di vittorie del CUS Siena nel girone B del campionato di serie C toscano di volley femminile. La squadra senese batte anche Certaldo, seconda in graduatoria, per 3-1 (25-22, 17-25, 25-22, 25-18) e aumenta il distacco in classifica dalle avversarie dirette. Va detto che il CUS ha sì vinto, ma non ha convinto del tutto. Diamo ancora la colpa alle malattie di stagione che hanno interessato diverse ragazze. Però contro una squadra compatta e ben organizzata, certo, con una paio di elementi temibili, sicuro, che però, non ce ne vogliano le ragazze certaldesi, non è andata molto al di là dell’ordinaria amministrazione, la squadra senese ha balbettato per buona parte dell’incontro, faticando oltre le sue oggettive possibilità, e costringendo il coach Cervellin a una lunga serie di time-out.

  • CFB: Cus Siena troppo forte per le Iussine

    La diciannovesima di campionato si è rivelata una giornata nera per le nostre iussine, battute in casa con un secco 3-0 dalle prime in classifica del Cus Siena. Con una formazione sempre più giovane, che a causa di alcune assenze ha visto la partecipazione dell’under 14 Elena Pianigiani (classe 2001), le aretine non riescono a contrastare le avversarie che confermano il proprio primato. La formazione aretina, guidata dalla coach Fiorella di Leone e dal suo assistente Giovanni Barneschi, schierava: la palleggiatrice Sara De Falco, la schiacciatrice-opposta Silvia Mancini, le schiacciatrici Ndey Sokhna Diouf e Linda Botti, le centrali Giada Morari e Irene Magnanensi e il libero Angelica Bufalini. A disposizione: Ilaria Sestini, Claudia Aversa, Anna Bernardini, Sabrina Mari e Elena Pianigiani. Che fosse stato un match decisamente arduo per le IUSSINE era già la classifica a dirlo; nonostante questo le biancorosse partono determinate, e il primo set di gara accende gli animi del Palamaccagnolo. Le atlete di casa interpretano al meglio il gioco e per buona parte del set si portano in vantaggio; ma sono troppi gli errori in battuta (7 solo in questo set) e le IUSSINE perdono 26-24.

  • CFB: Delta Luk con onore contro la capolista

    Abbiamo giocato una buona partita, dimostrando, nei primi due set, di poter giocare alla pari con la capoclassifica, formazione di buon livello con un importante piano altezza ed un libero, indiscutibilmente, di categoria superiore. Come detto nelle prime due frazioni si è assistito ad una gara di buon livello tecnico in cui le due squadre si sono affrontate a viso aperto facendo vedere grande grinta ed in cui si sono confrontate con attacchi incisivi, ottime difese e muri aggressivi.
    Ha prevalso la squadra più esperta e maggiormente lucida nei momenti decisivi ed infatti, il nostro salto di qualità, a questo punto, può avvenire solo con l'ulteriore riduzione delle disattenzioni ed in generale nella migliore gestione delle fasi più delicate del gioco, ma soprattutto nella maggiore capacità di trarre profitto di quello che costruiamo.

  • CFB: Delta Luk dall'Elba con un punto...

    Nel titolo, perchè i puntini dopo "un punto...". Perchè, pur con una discreta prestazione e un buon approccio alla gara, potevamo conquistare, con maggiore attenzione e lucidità, qualcosa di più. Questa era sicuramente una trasferta difficile ed aver mosso la classifica è indubbiamente positivo ma quando c'è la possibilità di ottenere di più dobbiamo trovare la "cattiveria" e la grinta per farlo. Nel primo set, dopo un inizio a fasi alterne, prendiamo in mamo la situazione e riusciamo a portarci agevolmente sul 1 a 0. Nella seconda frazione c'è la reazione delle isolane, che spinte da un tifo caloroso ed assordante, aumentano ritmo ed incisività in battuta mettendoci in difficoltà. Nonostante questo, se avessimo evitato alcune imperdonabili disattenzioni, avremmo potuto portarci sul 2 a 0 invece che sul 1 pari.
    Anche il terzo parziale ha un andamento equilibrato e combattuto come il secondo ma, questa volta, le nostre ragazze trovano la forza, anche con un pizzico di fortuna che non guasta mai, di riportarsi in vantaggio. 

  • CFB: Delta Luk disco rosso contro la capolista

    La gara non ha offerto sorprese e la capolista ci ha imposto lo stop, purtroppo previsto. Ci trovavamo di fronte alla formazione che ha comandato il campionato fin dall´inizio ma proprio per questo ci aspettavamo una prestazione senza particolari timori reverenziali ed avremmo voluto vedere un Delta Luk sfrontato che affrontasse la sfida con un pò di ardore e voglia di mettere in difficoltà la prima della classe. Branduardi, coadiuvato da Di Lauro, schiera Bartoli, Torriani, Barberini, Risaliti, Armadori, Lazzarini Chiara e Davini libero.
    I primi due set hanno poca storia, le pisane impongono il loro gioco contro un Delta abbastanza timido e poco incisivo, il mister prova, a metà della prima frazione, ad inserire Bresciani in regia al posto di Bartoli, che poi rientrerà nel set successivo, quando, per alcuni scambi, entrerà anche Fornaini per Armadori, ma la gara non subisce sostanziali modifiche.

  • CFB: Delta Luk vincente contro l'Oasi

    deltaAl termine di un'appassionante partita, combattuta e lottata con grande determinazione da ambo le parti, riusciamo meritatamente ad aggiudicarci il derby ed incamerare altri tre preziosissimi punti. Da annotare che nell'Oasi, dopo l'infortunio di Rovai, era assente anche Bellettini ma, queste assenze, niente tolgono alla nostra prestazione ed ad una vittoria voluta e conquistata sul campo.
    Non posso esimermi dal fare i complimenti a tutte le nostre ragazze che, pur con un inizio ad handicap, basti pensare che nel 1° set, sul 12/14 per le viareggine, le nostre avevano commesso la bellezza di 11 errori punto, reagendo e mantenendo alta la concentrazione e la lucidità sono riuscite ad irretire le avversarie e condurre in porto una bellissima vittoria.

  • CFB: Delta Luk, il 2016 parte con il piede storto

    Non inizia sotto i migliori auspici questo nuovo anno, infatti, senza cercare attenuanti, dover affrontare la partita più delicata del girone di andata con le assenze di Barberini e Bartoli, non ci ha certamente facilitato il compito. Riconoscendo il giusto merito alle avversarie per la vittoria conquistata con determinazione e volontà, ancora una volta, rimane il nostro rammarico per non essere riusciti a dare tutto quello che potevamo in ottica di lucidità e concentrazione in una gara così importante.

  • CFB: Enegan a tutto gas!

     

    Una partita praticamente perfetta. La Serie C dell'Enegan Pallavolo Monsummano schianta senza appello la Pallavolo Certaldo, ex seconda forza del campionato: al Palapertini finisce 3/1 (parziali: 25/23, 18/25, 25/21, 25/22). Ora la classifica sorride: la formazione di head coach Fabio Giannotti, dell'assitent coach Eleonora Arfaioli e del dirigente tecnico Sergio Fanti si proietta al 7° posto in classifica, superando in un colpo solo Liberi e Forti e Pallavolo I'Giglio, entrambe sconfitte di giornata. E' la quarta vittoria consecutiva, la sesta nelle ultime sette uscite. “Questi tre punti confermano che abbiamo raggiunto la consapevolezza nei nostri mezzi e premiano il lavoro e la fatica prodotti in allenamento -dice Giannotti- abbiamo mostrato una bella pallavolo e molta attenzione alla tattica che avevamo preparato per contrastare Certaldo. Poi finalmente siamo di nuovo al completo e non vogliamo fare sconti a nessuno, lotteremo per raggiungere il nostro obiettivo e per dimostrare la nostra forza. Dobbiamo toglierci di dosso l'etichetta di squadra che non vince in trasferta: è arrivato il momento di spingere sull'acceleratore e mantenere alta la concentrazione nelle parti finali delle gare, quando le avversarie danno segni di cedimento è necessario rimanere lucidi e portare a casa gli incontri”. 

  • CFB: Enegan ancora a secco

    Dopo la vittoria 3-1 contro Volley Lucca non trova continuità di risultati positivi la Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano. Nella seconda partita consecutiva al palazzetto dello sport di piazza Pertini, le biancoblù si arrendono al Volley Livorno, squadra che occupa l'ultima posizione in classifica nel girone B. Finisce 3-0 per le ospiti con i parziali di 25-21, 25-17, 25-17. Ancora orfana del capo allenatore, a due settimane dall'esonero di Davide Saielli, Monsummano è guidata in panchina da Eleonora Arfaioli e Francesco Pieri, con dirigenti tecnici Sergio Fanti e il presidente della società, Maurizio Castagna.

  • CFB: Enegan in cerca di riscatto

    Monsummano - Dopo la brutta sconfitta interna contro Capannoli, c'è grande voglia di riscatto per la Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano, che domani (sabato 7 novembre, ore 21) fa visita all'Oasi Volley Viareggio, formazione che nell'ultimo turno ha perso contro la Polisportiva Elba '97. La prestazione opaca e sotto ritmo offerta una settimana fa al PalaCardelli deve essere subito dimenticata dal gruppo guidato da head coach Davide Saielli, dall'assistent coach Eleonora Arfaioli e dal dirigente tecnico Sergio Fanti. La trasferta della quarta giornata di campionato non è naturalmente tra le più agevoli: “Andiamo a Viareggio per raccogliere il più possibile, cercando di mettere sul parquet quella voglia e rabbia di una squadra che ancora non riesce a esprimere il proprio valore e potenziale -dice Saielli- quindi è d'obbligo la massima concentrazione in tutte le fasi della partita e la massima volontà su qualsiasi pallone e azione che affronteremo. Dobbiamo poi stare attenti a non prestare il fianco alle avversarie, che hanno in rosa atlete di esperienza e di livello con un passato nei campionati di serie nazionale”.

  • CFB: Enegan passa contro l'Elba

    La Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano rialza la testa con una gara di grande carattere, grinta e determinazione. Al palazzetto dello sport di piazza Pertini l'avversario di turno Elba '97 prima assapora i tre punti, poi viene raggiunta e quindi superata al tie-break dalle coriacee biancoblù, che centrano la vittoria con il punteggio di 3-2 (parziali: 12-25, 22-25, 25-22, 25-20, 15-4). Head coach Davide Saielli e l'assistent coach Eleonora Arfaioli schierano un sestetto composto da Gagli (poi Argentieri) e Sorini (poi Farsetti) opposti, Maestri e Grosso centrali, Moriconi e Pellegrini di banda, Ricciarelli libero. I primi due set sono di marca elbana. Le padrone di casa subiscono gli attacchi ospiti (soprattutto con Savostianova, punta di diamante della squadra dell'isola d'Elba, che alterna colpi piazzati e forti) con una ricezione e un gioco a muro che dimostrano segni di cedimento, uniti a qualche incertezza di troppo in fase di ricostruzione. Dopo la strigliata dello staff tecnico Monsummano cambia volto.

  • CFB: Enegan vince alla prima senza Saielli

    Davide Saielli non è più l'head coach della Serie C Solari dell'Enegan Pallavolo Monsummano. La decisione del consiglio di amministrazione della società è maturata nei giorni scorsi a causa del rendimento della squadra e dell'incompatibilità del rapporto tra giocatrici e allenatore. La società Asd Pallavolo Monsummano ringrazia Saielli della dedizione e della serietà dimostrata, augurandogli il meglio per il futuro.

  • CFB: Enegan, 3 punti tranquillità

    Fine settimana è molto positivo per la Serie C Solari, che torna alla vittoria al palazzetto dello sport di piazza Pertini con un secco e mai in discussione 3-0 rifilato a Peccioli, i tre punti consentono a capitan Grosso e compagne di raggiungere una tranquilla posizione di metà classifica nel girone B. E' un'ottima prestazione corale di grande compattezza quella fornita dalle ragazze guidate in panchina da Eleonora Arfaioli per l'indisponibilità di head coach Andrea Lami. Monsummano parte con Gagli al servizio, Tarabori opposto, Grosso e Maestri al centro, Pellegrini e Moriconi laterali e Ricciarelli libero. Buona l'intesa sull'asse Gagli-Grosso,

  • CFB: Galluzzo fa paura, ma Siena passa

    Bella prova di carattere del CUS Siena, che nel girone B del campionato di serie C toscano di volley femminile, batte in rimonta un’ottima Impruneta per 3-1 (17-25, 25-18, 26-24, 25-16) e allunga in testa alla classifica.
    La squadra ospite aggredisce fin da subito il CUS, che appare disorientato, quasi intimidito, e non riesce a sviluppare un gioco efficace in attacco, quasi sempre vanificato dall’ottima impostazione difensiva delle avversarie (il libero Signorini non sbaglia una palla in tutto l’incontro), mentre al contrario il muro e la difesa del CUS vengono perforati a ripetizione, soprattutto dalle diagonali della n. 6 Degl’Innocenti. Solo Eva Guerrini riesce a mettere giù qualche palla, il gioco al centro latita per la scarsa ricezione e insomma il primo set si archivia con un passivo piuttosto pesante per la squadra senese.
    Nel secondo set la musica cambia. Il CUS, lo abbiamo visto altre volte, è una specie di diesel, ha bisogno di un po’ di tempo per prendere giri. La ricezione migliora e di conseguenza anche la distribuzione del gioco. Le cussine tirano fuori la grinta, e oltre a Eva Guerrini si fanno vedere anche Giardi e Costagli, mentre al centro Mazzini e Bandini si alternano in un positivo lavoro di contenimento, infatti sale la percentuale del muro (saranno 11 i muri-punto alla fine dell’incontro). L’Impruneta trova maggiori difficoltà a passare e comincia a subire la pressione del CUS, che si stacca fin dall’inizio e vince il set con una certa souplesse per 25-18.

  • CFB: Ghizzani ci prova, ma Calenzano è più forte

    Passata la pausa di Pasqua la Ghizzani riparte dalla difficile trasferta di Calenzano, per di più priva di Cecconi, Masini e Scardigli. In panchina, e poi successivamente in campo Rebecca Rosi, già nella rosa nelle ultima gare ma da oggi anche in campo. A parte il primo set dove le nostre sono state troppo arrendevoli, nel secondo e terzo set si sono viste facce più determinate e grintose, che non sono bastate stasera ma che saranno necessarie nelle ultima gare che ci aspettano. La cronaca della partita: L´inizio del primo set è piuttosto equilibrato, anche se Calenzano resta comunque qualche lunghezza avanti. Sul 12-6 per le padrone di casa Scalabrini ferma il gioco per scuotere le sue che hanno subito un break di 4-0. La ricezione traballa e Calenzano ne approfitta per andare avanti 16-8. Il set va avanti e la musica non cambia: Calenzano conduce 21-12 e si avvia verso la chiusura del parziale senza particolari problemi. 

  • CFB: Ghizzani lascia strada all'Impruneta

    ghizzaniSecondo turno di ritorno: la Ghizzani cede dopo una bellissima partita sul difficile campo dell´Impruneta. Quattro set intensi, soprattutto il terzo e quarto, che hanno visto le nostre combattere, lottare, trovare soluzioni efficaci in momenti difficili. Alla fine però la squadra di Scalbrini torna a casa a bocca asciutta, solo un set all´attivo e quindi zero punti da aggiungere alla classifica. Questo quello che dicono i numeri, ma chi era presente sulle tribune avrà sicuramente avuto la sensazione che le due formazioni si sono equivalse per le due ore di gioco. Anche per questo la squadra di Castelfiorentino, pur consapevole della bella prestazione, di certo si rammarica per non avere raggiunto il tie-break, che di sicuro poteva essere il risultato più veritiero a fine incontro. Peccato, ma si guarda avanti. Sabato 21 gara importante fra le mura amiche contro lo Ius Arrezzo. 

  • CFB: il Chimera femra la capolista Siena

    La VOLLEY 88 CHIMERA AREZZO firma l'impresa battendo in casa la capolista Cus Siena 3-1 conquistando 3 punti fondamentali a meno due gara dalla fine di questo campionato. La formazione aretina veniva da tre sconfitte consecutive brucianti che hanno riaperto un campionato dove le squadre di bassa classifica nelle ultime 4 giornate stanno ottenendo risultati con una media punti superiore a quella delle prime in classifica. L'inizio gara si presentava con mister Comanducci fuori per squalifica subita lo scorso sabato e con Stefano Gialli nel ruolo di primo allenatore che schiera in campo Sussi in regia, Fantoni Opposta, Scarpini e Caneschi nel ruolo di Schiacciatori, Cencini-Gineprini al centro e Gialli libero; ottima è subito la partenza Scarpini e c.  tallonano punto a punto le avversarie, con un Siena capolista che vuole in primis tre punti per continuare la marcia verso la B2 e una Volley 88 Chimera che vuole a tutti i costi portare a casa punti per non tornare fuori dalla zona rossa della classifica. Si parte con grande equilibrio fino a metà set dove tre errori consecutivi in battuta portano Siena avanti di tre punti 15-12 la gara si gioca alla pari con le Chimerotte che difendono tutto mettendo a terra qualsiasi palla da ogni zona di attacco; sul 16-18 Gialli effettua un cambio in regia inserendo Bonini su Sussi per cambiare riferimenti sull'attacco e sul muro avversario , la mossa funziona la situazione torna in parità con Fantoni che martella da posto due e con ottimi muri dei due centri Gineprini e Cencini che non fanno passare le avversarie riportando la situazione in parità; sul 22 pari gli scambi sono punto su punto ma due errori fatali portano le ospiti avanti e terminare il set con il parziale di 27-25 per Siena; le aretine non mollano e il clima si accende Gialli riparte con lo stesso sestetto di inizio primo set con Siena che prende subito un vantaggio di 7 punti con errori in tutti i reparti soprattutto in ricezione e attacco; si cambia strategia inserendo il doppio cambio Lunetti su Sussi e Bonini su Fantoni; ottimo il loro supporto con Sara Lunetti(classe 1998) e Bonini in regia ,assieme alle loro compagne, riescono ad una rimonta immediata che riporta la situazione in parità; la ricezione si aggiusta con Scarpini e Gialli che servono ottime palle permettendo di smistare al meglio il gioco indicato da bordo panchina agli attaccanti bianco-azzurre e finalizzare al meglio le azioni in attacco sia da posto 4, con Caneschi ,che dal centro con Gineprini e Cencini che permettono di riprendere il set in mano e vincerlo 25-19.La situazione torna in parità con Gialli che carica le sue a vincere questa gara che pare uno scontro promozione ;Terzo set inizia con le aretine che spingono il piede sull'acceleratore capitan Scarpini trascina a se la squadra finalizzando azioni importanti con un Siena che non ci sta a perdere bombardando le nostre che difendono tutto soprattutto con ottime difese del libero Gialli che permettono di ricostruire azioni fluide per l batteria di attaccanti con un set che fila via liscio 25-21.

  • CFB: il Cus Siena conquista la corona

    Grande finale di stagione per le ragazze del CUS Siena che, battendo in rimonta, con una bella prova di carattere, il Calenzano Volley per 3-1 (18-25, 25-15, 25-21, 25-19) nel girone B del campionato di serie C toscano di volley femminile, e profittando di alcuni risultati favorevoli, si assicurano la promozione in B2 con un turno di anticipo. Tantissimi complimenti quindi a coach Marcello Cervellin e alla sua squadra. Una squadra rinnovata, molto giovane, e quindi di esperienza limitata, che difficilmente poteva far presagire un exploit del genere, considerate anche le incertezze di inizio campionato. Invece le ragazze senesi hanno via via imposto il loro impianto di gioco e la loro supremazia fisica con sempre maggior concretezza, fino a scavare con le rivali un solco in graduatoria che non è stato più possibile colmare. E sì che, va detto per onestà, in questo scorcio finale di stagione le cussine hanno fatto venire diversi sudori freddi ai loro sostenitori, perdendo le ultime due gare fuori casa con squadre di bassa classifica, e disputando anche contro il Calenzano un primo set da brividi, da far quasi temere il peggio.

  • CFB: il Delta Luk non supera l'esame Groseto

    Ci abbiamo provato ma, al termine di una gara in cui alcune nostre individualità sono state al di sotto delle attese, veniamo meritatamente superati da un forte Grosseto. La squadra maremmana ha messo in mostra una volitiva difesa e tanta esperienza a disposizione di un´ottima tecnica, ma questo non toglie che un Delta Luk più lucido e continuo avrebbe potuto ottenere punti in questa sfida.
    Si sono rivisti i molti errori gratuiti evitati nelle gare precedenti ed è mancato quel mordente che ci aveva contraddistinto invece nella trasferta di Monsummano. Mister Branduardi ha schierato Bresciani in palleggio, Bartoli ancora infortunata, Torriani e Barberini di banda, Risaliti e Lazzarini Federica come opposti, Armadori, Fornaini e Lazzarini Chiara al centro, Davini Libero con Bochicchio utilizzata in battuta e per alcuni giri dietro. Non entrate Paladini e Bartolomei. 

Supercoppa 2023