Campionati Regionali

La diciannovesima di campionato si è rivelata una giornata nera per le nostre iussine, battute in casa con un secco 3-0 dalle prime in classifica del Cus Siena. Con una formazione sempre più giovane, che a causa di alcune assenze ha visto la partecipazione dell’under 14 Elena Pianigiani (classe 2001), le aretine non riescono a contrastare le avversarie che confermano il proprio primato. La formazione aretina, guidata dalla coach Fiorella di Leone e dal suo assistente Giovanni Barneschi, schierava: la palleggiatrice Sara De Falco, la schiacciatrice-opposta Silvia Mancini, le schiacciatrici Ndey Sokhna Diouf e Linda Botti, le centrali Giada Morari e Irene Magnanensi e il libero Angelica Bufalini. A disposizione: Ilaria Sestini, Claudia Aversa, Anna Bernardini, Sabrina Mari e Elena Pianigiani. Che fosse stato un match decisamente arduo per le IUSSINE era già la classifica a dirlo; nonostante questo le biancorosse partono determinate, e il primo set di gara accende gli animi del Palamaccagnolo. Le atlete di casa interpretano al meglio il gioco e per buona parte del set si portano in vantaggio; ma sono troppi gli errori in battuta (7 solo in questo set) e le IUSSINE perdono 26-24.

Vedersi strappare ai vantaggi un set così combattuto, dove le aretine avevano creduto di poter tenere testa alle prime in classifica, incide fortemente sul morale delle ragazze che rientrano in gara sottotono. Continuano gli errori in battuta, le attaccanti mostrano una grande difficoltà a passare il muro avversario, molto alto e composto, e i direttori di gara commettono errori che favoriscono le senesi, le quali acquisiscono fin dall’inizio del secondo set un discreto vantaggio. Le IUSSINE tentano a più riprese la rimonta, ma i buoni propositi non bastano e perdono nettamente il set con il punteggio di 25-18. A questo punto, sotto di due set, la gara è tutta in salita per le nostre ragazze, che combattono fino a metà set, ma sopraffatte dalla bravura avversaria, mollano la presa e lo perdono con il medesimo punteggio del precedente (25-18). È inutile dire che il pronostico fosse chiaramente a favore del Cus, e che ottenere anche un solo punto in questa partita sarebbe stata sicuramente un’impresa per le IUSSINE. Le nostre ragazze, però, devono crederci di più e limitare al minimo gli errori; è l’ora di rimboccarsi le maniche e pensare alla prossima gara, che le vedrà impegnate sabato 21 Marzo a Campi Bisenzio, contro un’altra valida squadra di alta classifica.

Fonte: Ufficio stampa IUSSINE