#fipav

  • DOCUMENTAZIONE FONDO Covid 2021

    ????? ????? ????

    E' disponibile la documentazione necessaria per la presentazione delle domande per accedere al Fondo Covid 2021: tutte le ASD e SSD regolarmente affiliate alla FIPAV, potranno fare richiesta di accesso al Fondo in oggetto.

    Tutte le società potranno presentare la domanda attraverso il profilo societario di FIPAVONLINE seguendo la procedura allegata a questo indirizzo https://www.federvolley.it/node/119036

  • Domani 17 ottobre, varo della stagione 2015/16

    Il fatidico momento dell'inizio dei campionati è giunto anche quest'anno, da domani, sabato 17 ottobre, tutti gli sforzi e le fatiche profuse in fase di preparazione dovranno iniziare a dare i loro frutti; campionati nazionali, regionali e provinciali alzeranno il sipario, ci saranno esordi e conferme, qualcuno avrà lasciato il campo per la panchina, a tutti comunque va il mio in bocca al lupo, perchè anche questa sia una stagione piena di soddisfazioni, che esalti i valori dello sport in tutte le sue forme, fuori e dentro il rettangolo di gioco.

    Elio Sità
    Presidente CRT 

  • Domani in piazza Santa Croce il match Italia-Azerbaijan

    Il grande volley arriva in piazza Santa Croce con l’amichevole femminile tra Italia e Azerbaijan. Le due nazionali si affronteranno poi agli Europei in programma dal 26 settembre al 4 ottobre in Olanda e Belgio. L’evento è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo sport Andrea Vannucci, del presidente del Coni regionale Salvatore Sanzo e del presidente di Fipav Toscana Elio Sità.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend

    Serie C Femminile Dream Volley Group - Pallavolo Certaldo 3 - 1 Parziali: 25/15 19/25 25/18 25/17
    Dream Volley Group: Aliotta, Battellino, Biasci, Di Colo, Di Pede, Garcea, Innocenti, Landolfo, Maccanti, Pecene, Roventini, Sciabordi. All. Grassini, Vitagliano
    Pall. Certaldo: Ciabò, Dainelli, Pini, Nencioni, Biagini, Montagni, Lazzeri, Ceccatelli, Masini, Paolo, Ricci, Ceccherini. All. Costagli, Ermini.
    Arbitro: Torriani.

    Anche il Certaldo si deve inchinare di fronte al Dream Volley Group. Le gialloblu hanno giocato una gara accorta contro un avversario da prendere con le molle, le certaldesi occupano il terzo posto in classifica e sono una squadra di tutto rispetto, anche se in questa occasione le pisane hanno dimostrato di avere un qualcosa in più. Nei momenti in cui non tutto gira per il meglio le ragazze di Grassini quest'anno sanno attendere giocano senza forzare gestiscono meglio i palloni in difesa per poi contrattaccare con efficacia. Dopo aver vinto agevolmente il primo set, Di Pede e compagne mollano la presa nel secondo set consentendo alle avversarie mai dome di rientrare in partita. Nel terzo set il gioco si fa equilibrato con il Certaldo che sfrutta le proprie individualità contro il miglior gioco corale del Dream Volley. A metà set una palla contestata costa alla squadra ospite il cartellino rosso, avevano già subito un giallo sempre per proteste, che innervosce le ospiti che da quel momento non riescono più a controbattere le azioni della padrone di casa commettendol anche diversi errori.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 12-13 marzo

    Dream Volley Group - Pol. Elba '97 3 - 1 Parziali: 25/17 25/23 19/25 25/16
    Pallavolo Monsuummano - Dream Volley Group 1 - 3 Parziali: 25/22 19/25 22/25 22/25 Dream Volley Group: Aliotta, Battellino, Di Pede, Di Colo, Garcea, Innocenti, Biasci, Pecene, Landolfo, Maccanti, Passaglia, Roventini, Sciabordi. All. Grassini, Vitagliano

    Dopo la vittoria contro l’ Oasi Volley Viareggio della scorsa settimana il Dream Volley Group di Riccardo Grassini è stato impegnato nel giro di quattro giorni in due gare altrettanto impegnative dalle quali ne è  uscito con altre due vittorie da tre punti. Avversaria mercoledì la Pol. Elba ’97, recupero della sedicesima giornata, e sabato la Pall. Monsummano entrambe battute per 3-1 . Le gialloblu non hanno avuto vita facile in tutte e due le gare ma alla fine il maggior tasso tecnico delle pisane unitamente ad una buona forma fisica e all’ immancabile voglia di vincere, che ha contraddistinto le prestazioni di Di Pede e compagne fino ad ora, sono risultati determinanti per il raggiungimento del risultato. Tutte le squadre che affrontano il Dream Volley lo fanno giocando senza l’assillo del risultato, per cercare di fare lo sgambetto alla capolista, mentre la prima della classe non può permettersi distrazioni e deve sempre giocare al massimo per evitare passi falsi. E così è stato anche in queste gare dove le pisane hanno stretto i denti nei momenti di difficoltà per poi allungare nei finali di set dove ogni pallone si fa più pesante. Nella prossima gara di sabato 19 alle ore 18 al Paladream sarà di scena il Volley Livorno alla disperata ricerca di punti salvezza e le padrone di casa dovranno moltiplcare i propri sforzi per ottenere il risultato pieno.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 13-14 febbr.

    Serie C Femminile: Dream Volley Group - CUS Pisa vOLLEY 3 - 1 Parziali: 21/25 25/22 25/18 25/15
    Dream Volley Group: Aliotta, Battellino, Di Pede, Garcea, Innocenti, Landolfo, Maccanti, Passaglia, Roventini, Sciabordi. All. Grassini, Vitagliano
    Cus Pisa:  Sergi, Paolini, Carmignoli, Sala, Casarosa G, Casarosa S.,Ferrari, Caciagli, Maggi, Masotti, Giovannetti. All. Orsolini, Testi, Arbitri: Bertini, Fiumara.

    Arriva la quindicesima vittoria e a farne le spese nel derby cittadino è il CUS Pisa, per due set le giallo-blu del Dream Volley Group hanno faticato un pò a trovare il loro miglior gioco, mentre alle giallo blu sponda Cus Pisa tutto riusciva facile. Pochi accorgimenti tattici, una ritrovata fiducia nei propri mezzi e poi la strada si è dimostarta in discesa con le ragazze di Grassini sempre in vantagigio e le ospiti ad arrancare dietro. Nel primo set Di Pede e compagne stentano a trovare il ritmo di gioco finendo per agevolare la squadra ospite che gioca con determinazione. Il secondo set vede in avvio il Dream conquistare un vantaggio di quattro punti che mantiene per buonaparte del parziale poi il CSU riesce a recuperare fino ad impattare al venteduesimo punto, va al servizio capitan Di Pede che mette in difficoltà la ricezione avversaria, positiva fino ad allora, fino a chiudere il set. Trovato la pareggio le padrone casa giocano con maggior scioltezza nei due set successivi, il loro gioco migliora ulteriormente mentre peggiora per le avversarie che divengono prevedibili in attacco e subiscono diversi punti a muro. Il fatto poi di poter contare su entrambi i palleggiatori in organico è una Il Dream Volley, come in altre occasioni, ha dimostrato di sapere reagire con efficacia ai momenti difficoltà nel corso della gara, in un campionato dove nessuno ti regala niente e dove a volte la forza di volontà e la voglia di vincere sono determinanti. Prosiima gara in trasferta a Lucca sul campo del Lucca Volley, squadra che altalenante ma pur sempre temibile sul proprio campo.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 16-17 gen

    Serie C Femminile Dream Volley Group - GS VV.F. M.Boni Grosseto Parziali: 25/21 25/18 25/12
    Dream Volley Group: Aliotta, Battellino, Biasci, Di Pede, Garcea, Innocenti, Landolfo, Maccanti, Pecene, Roventini, Sciabordi.
    All. Grassini, Vitagliano
    GS VV.F. M.Boni Grosseto: Giampaolo, Marchetti, Zanelli, Belardi, Cocco, Festelli, Ciani, Marini, Lionetti, Tantussi.Mancini.
    All. Rustighi.
    Arbitro: Bambusa

    Per Dream Volley Group arriva la dodicesima perla nell'incontro vinto per 3-0 sul GS M. Boni di Grosseto. Le ragazze di Grassini hanno affrontato la gara con la tranquillità da grande squadra, capace di gestire le situazioni più difficili al meglio, dove ad un eventuale errore si compensa con successive azioni punto. L'avversario, visti i trascorsi, sulla carta era uno dei più ostici non eccessivamente incisivo in attacco ma molto capace in difesa oltre a questo si doveva sfatare il tabù che negli scorsi anni aveva visto due nostre atlete subire degli inforntuni di rilievo prorio contro di loro. Tornando alla gara le grossetane sono state in partita nel primo ed in parte del secondo set, dove sono state capaci di tenere testa alle giallo-blu, che a dire il vero hanno commesso qualche errore di troppo in avvio di set ma poi hanno gestito al meglio le giocate e con la calma necessaria punto dopo punto si sono aggiudicate i set. Nel terzo set una sola squadra in campo con le ospiti che hanno ben presto alzato bandiera bianca. Ultimo appuntamento del girone di andata sabato 23 in trasferta a Peccioli per cercare di mantenere il vantaggio sulla seconda, il Volley Grosseto, ora salito a cinque punti.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 2-3 aprile

    Volley Grosseto - Dream Volley Group 3 - 0 Parziali: 27/25 25/23 25/20
    Dream Volley Group: Battellino, Di Pede, Di Colo, Garcea, Innocenti, Biasci, Passaglia, Pecene, Landolfo, Maccanti, Passaglia, Roventini, Sciabordi. All. Grassini, Vitagliano

    Giornata no per il Dream Volley che perde l'imbattibilità a Grosseto contro la seconda in classifica. Che sarebbe stata una gara difficile si sapeva da tempo, ma in questa occasione la maggior determinazione ed attenione nei momenti clou ha premiato la squadra di casa. Le ragazze di Grassini hanno giocato a sprazzi mentre le padrone di casa sono state più costanti e meno fallose nell'arco di tutta la gara. Per le gialloblu, cha mantengono il primo posto in virtù del fattore gare vinte è imperativo mantenere la concentrazione in modo da non fare altri passi falsi giocando con grinta le restanti cinque gare. Una buona occasione per ritrovare la giusta via ci sarò dalla prossima gara casalinga contro la giovane formazione del Delta Luk.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 23-24 gen

    Serie C Femminile Volley Peccioli - Dream Volley Group 2 - 3 Parziali:20/25 25/19 25/20 23/25 13/15
    Dream Volley Group: Aliotta, Battellino, Di Pede, Garcea, Innocenti, Landolfo, Maccanti, Passaglia, Pecene, Roventini, Sciabordi. All. Grassini, Vitagliano
    Volley Peccioli: Falchi, Dainelli, Panelli, Stefanini, Stacchini, Niccolai, Guidi, Bandini, Gronchi, Baldini, Marianelli. All. Di Carlo.
    Arbitro: Rafaniello
    Si chiude il girone di andata ed il Dream Volley Group resta imbattuto e solitario al primo posto nel campionato di serie c femminile. La trasferta di Peccioli si è dimostrata una tra le più difficili tra quelle affrontate fino ad ora, per le pecciolesi che in settimana avevano avuto il cambio di allenatore e sono impegnate nella lotta per non retrocedere questa era un ottima occasione di ben figurare di fronte al proprio pubblico, dieci dei dofici punti all'attivo li avevano conquistati nella gare casalinghe. Per le giallo-blu che
    sono scese in campo senza le due centrali titolari infortunate, per altro ben sostituite dalla veterana Aliotta e dalla giovane Passaglia, si proponeva un arduo impegno e così è stato anche se una squadra come il Dream con delle notevoli potenzialità che vuole ambire a qualcosa di importante deve aquisire una mentalità dedita alla ricerca in ogni occasione del risultato pieno e non lasciare punti per strada, in modo particolare con squadre di bassa classifica.
    Primo set giocato bene e vinto con merito, poi nel secondo e nel terzo la squadra di casa ha preso le misure difendendo bene e contrattaccando ancora meglio sono riuscite a ribaltare la situazione con le ragazze di Grassini in evidente difficoltà. Il quarto set era giocato punto a punto con il Peccioli che voleva chiudere l'incontro supportato dai propri tifosi e un Dream grintoso che cercava di portare la gara al quinto set e grazie anche all'apporto della "panchina" che dava modo di respirare alle atlete più stanche e portava anche punti utilissimi vi riusciva sul filo di lana aggiudicandosi il set per 25 a 23.
    Il quinto set, con entrambe la squadre visibilmente stanche, vedeva il Dream andare in vantaggio per 4 a 1, poi il Peccioli recuperava ed andava al cambio campo in vantaggio per 8 a 7, ancora una volta i doppi cambi sortivano l'effetto voluto con il Dream che agguantava il Peccioli sul 13 pari, poi l'ingresso della Landolfo al servizio dava il La alla rimonta della ospiti che chiudevano l'incontro portando a casa la tredicesima vittoria consecutiva.

  • Dream Volley Group: risultati del weekend 9/10 gen

    Seppur a fatica, e che fatica, arriva l'undicesima vittoria per il Dream Volley Group che va a vincere sul campo del S.Miniato, contro un avversario con un organico molto giovane che aveva conquistato i propri punti, dieci, solo nella partite casalinghe dimostrandosi più fortetra le mura amiche e quindi da prendere con le molle.
    Le giallo-blu in questa occasione non hanno brillato nei confronti delle padrone di casa che sono state capace di rimontare due set,infatti le ragazze di Grassini dopo essersi aggiudicate senza particolari problemi i primi due set, hanno mollato pericolosamente la presa consentendo alle samminiatesi di rientrare in partita. Meno male che nel quinto set Di Pede e compagne hanno ritrovato la concentrazione e la grintanecessaria per portare a casa il risultato anche se una vittoria da tre punti, alla vigilia alla loro portata visto la differenza di ben diciannove punti in classifica, serebbe stata utile visto il mezzo passo falso casalingo del Grosseto. 

  • E' UN' ITALIA TUTTA D'ORO.... Grazie dalla TOSCANA !

    E' UN' ITALIA  TUTTA D'ORO  Grazie dalla TOSCANA !

    VNL femminile

    Europeo U21 femminile

    Europeo U22 maschile

    Europeo U18 maschile

     

     

    FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO

  • E’ disponibile on line sul sito della Federazione Italiana Pallavolo la #GuidaPratica 2022-2023

         

    E’ disponibile on line sul sito della Federazione Italiana Pallavolo la #GuidaPratica 2022-2023
    La nuova Guida Pratica si presenta rinnovata e migliorata in tutte le sue sezioni con l’obiettivo di rendere la consultazione dei documenti sempre più immediata. La nuova interfaccia grafica favorirà la navigazione all’interno del portale, resa maggiormente dinamica dall’ottimizzazione dei sistemi.
    Ogni singolo documento, poi, è stato dotato di una mappa concettuale che varrà da canovaccio per la navigazione stessa.
    Le #FAQ sono state suddivise per settori e argomenti, è stato inserito uno scadenzario di tutte le attività federale, il tasto "RICERCA" ed infine è presente un form con i contatti utili per poter comunicare con i settori di riferimento.
  • E’ on line il bando contenente le norme di ammissione alla prima edizione del corso nazionale per team manager a indirizzo tecnico sportivo.

    E’ on line il bando contenente le norme di ammissione alla prima edizione del corso nazionale per team manager a indirizzo tecnico sportivo.

    Il corso, che prenderà il via il 7 febbraio, è indetto dal Settore Tecnico della Fipav ed è rivolto a tutti coloro interessati al conseguimento della qualifica di “Team Manager” per l’attività di alto livello ed internazionale.

    Il corso si propone di fornire i necessari supporti formativi e culturali a chi già svolge o potrebbe svolgere in futuro tale ruolo in società sportive con possibilità di eventuale inserimento nei ruoli della FIPAV.

    Le domande dovranno essere presentate entro le ore 12 del 30 gennaio.

    Info e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 3356839168 – 3387146090

     

     

    https://mail.google.com/mail/u/0?ui=2&ik=498950f9ed&attid=0.1&permmsgid=msg-f:1721938589836590339&th=17e58e06343f3d03&view=att&disp=inline

  • ESTATE d'ORO delle NAZIONALI! EURO U19-Femminile alle AZZURRINE

     

    EURO U19-F: LE AZZURRINE CONQUISTANO L’ORO!

     

    Al termine di una partita combattutissima la Nazionale Under 19 femminile ha conquistato, a 4 anni di distanza dall’ultima volta, la medaglia d’oro ai Campionati Europei di categoria. In finale l’Italia ha superato 3-2 (17-25, 27-25, 25-21, 15-25, 17-15) la Serbia.

    Prova di carattere delle azzurrine che sono riuscite ad avere una buona reazione dopo aver perso il primo set, conquistando il secondo ai vantaggi, resistendo alla rimonta della Serbia. Vinto con una certa facilità il terzo parziale l’Italia ha poi subito il gioco avversario nella quarta frazione. Al tie-break la maggiore determinazione ha premiato Giuliani e compagne che hanno potuto alzare il trofeo al cielo.

    L’opposto Julia Ituma è stata premiata come mvp della rassegna continentale, mentre sono entrate a far parte del dream team la centrale Nausica Acciarri e il libero Manuela Ribechi.

    La medaglia di bronzo è stata vinta dalla Polonia che oggi pomeriggio ha battuto 3-1 (25-16, 24-26, 27-25, 25-21) l’Olanda al termine di una finale combattutissima.

    CRONACA – Per questo ultimo atto della rassegna continentale il tecnico Marco Mencarelli schiera il consolidato sestetto con la diagonale Passaro-Ituma, le schiacciatrici Giuliani e Viscioni, le centrali Acciarri e Modesti e il libero Ribechi.

    Per la Serbia coach Vladimir Vasovic sceglie lo starting six con Kurtagic, Zelenovic, Vajagic, Sucurovic, Mandovic, Uzelac e il libero Pakic.

    E’ la Serbia ad approcciare il match con maggiore grinta (1-5). Il time out chiamato da coach Mencarelli non sortisce l’effetto sperato e la formazione serba rimane avanti e allunga (2-9). Le azzurrine con pazienza accorciano (3-11, 6-11) e trovata una buona continuità si riportano a -3 (9-12) inducendo la panchina della Serbia a chiamare lo stop al gioco. Un time out che fa ripartire le ragazze di coach Vasovic che provano a scappare (11-18), ma è pronta la reazione delle azzurrine che accorciano nuovamente (16-20). La rimonta non si compie e la Serbia conquista il primo set (17-25)

    Una buona continuità nel rendimento a muro permette all’Italia di portarsi in vantaggio in avvio di seconda frazione (6-2). Le azzurrine continuano a macinare buon gioco e punti e mantengono le avversarie a distanza (10-6). La Serbia si disunisce e l’Italia capitalizza (16-6). Le azzurrine mantengono il vantaggio (20-10), ma perdono continuità e sul 21-11 la Serbia cambia passo e si riavvicina (23-19). L’Italia perde lucidità la formazione serba ricuce (24-24), ma a spuntarla ai vantaggi sono le azzurrine (26-24) che riportano in parità il conto set.

    E’ l’Italia a rompere l’equilibrio (5-5) in avvio di terzo parziale (7-5). Le azzurrine mantengono il vantaggio (11-9), la Serbia ricuce (12-12) e si torna a viaggiare punto a punto (14-14) con Mandovic e compagne che annullano ogni tentativo di ripartenza dell’Italia (16-14, 17-17). Nel finale coach Mencarelli opta una serie di cambi (dentro Batte-Adriano in diagonale e Atamah al centro). Al rientro dal time out chiamato dalla panchina serba (21-20) le azzurrine trovano lo spunto giusto per allungare (23-21) e portarsi in vantaggio nel conto set (25-21).

    In avvio di quarto set è la Serbia a imporre il proprio gioco (3-11) e le azzurrine faticano a ritrovare il giusto assetto in campo (6-13). Mandovic e compagne allungano (8-17), l’Italia prova ad accorciare (12-17) con un buon turno in battuta di Esposito (per lei 3 ace consecutivi), ma non è sufficiente per riagganciare la Serbia che procede con passo spedito e porta la partita al tie-break (15-25).

    Equilibratissimo l’avvio del 5° set (4-4). E’ la Serbia a passare in vantaggio (4-6) e ad arrivare al cambio campo sul +2 (6-8). Con tenacia l’Italia pareggia i conti (10-10) e il tie-break s’infiamma (14-14) e nel finale sono le azzurrine a conquistare la vittoria (17-15) e l’oro continentale.

    GIUSEPPE MANFREDI: “Questa sera è arrivata un'altra grandissima vittoria, la nostra Nazionale Under 19 femminile è stata fantastica. Il titolo Europeo è arrivato al termine di una finale durissima, durante la quale questo straordinario gruppo ha messo in mostra, oltre alle doti tecniche, un grandissimo cuore. Bravissimi tutti, Marco Mencarelli, lo staff e queste atlete che con tutte le loro forze si sono prese la Medaglia d'Oro. Questa stagione non smette di regalare gioie alla Federazione Italiana Pallavolo e a tutto il nostro movimento”.

    MARCO MENCARELLI: “E’ stata una partita sofferta nel corso della quale si sono alternati i valori, soprattutto mentali, delle due squadre, come è normale che succeda a questa età e con questo livello di esperienza. Una partita sofferta perché c’era grande equilibrio soprattutto nei fondamentali che contano. Questa è l’origine dell’andamento altalenate della partita: una volta eravamo predominati noi, una volta loro. Il quinto set credo sia stato emblematico per l’equilibrio e il punto a punto tant’è che l’abbiamo spuntata proprio per pochissimo e pochissime cose hanno fatto la differenza. Non penso mai di non farcela, perché le prime ad accorgersene sarebbero proprio le ragazze e non è nella mia indole. In una partita di equilibrio, poi, posso anche cedere il passo le avversarie perciò non ho mai pensato che non saremmo riusciti a vincere. Che la scuola italiana sia una scuola che si impone a livello internazionale da diversi anni è certificato. Quello che conta è che le squadre italiane riescano a giocare quanto più possibile le semifinali e le finali, perché danno possibilità di affrontare situazioni impossibili da ricreare in allenamento. Questa è l’ottica che accompagna sempre la nostra attività. Il nostro lavoro, quello dei club che fanno attività nel giovanile femminile contribuiscono tantissimo alla crescita delle nostre ragazze. L’importante è vedere che la maglia dell’Italia primeggia ed è sempre lì, in semifinale e in finale. Questa estate è straordinaria perché stiamo chiudendo il cerchio conquistando tutti ori. E’ una cosa meravigliosa e vedere la maglia in cima al podio è veramente straordinario”.

    DOMINIKA GIULIANI: “E’ stata una partita molto sofferta, ci sono stati molti momenti in cui pensavamo di non potercela fare, che ci sorpassassero e di non poter più recuperare. E’ stata una partita piena di alti e bassi e alla fine ha vinto la squadra più determinata E noi ci portiamo a casa questo oro meritatissimo”.

    NAUSICA ACCIARRI: “E’ stata una partita durissima, combattuta fino all’ultimo punto, ma siamo felicissime per questa vittoria. All’ultimo set eravamo punto a punto , ma io confido sempre nella mia squadra ed ero sicura che avremmo potuto vincere. Ce l’abbiamo fatta siamo uscite e dopo tanti disguidi e problemi. E’ stato difficile, ma siamo state davvero brave”.

     

    ITALIA-SERBIA 3-2 (17-25, 27-25, 25-21, 15-25, 17-15)

    ITALIA: Giuliani 13, Acciarri 7, Passaro 2, Viscioni 5, Modesti 4, Ituma 21; Ribechi (L), Adriano 6, Batte 1, Gambini 1, Esposito 16, Atamah 3. Ne: Munarini, Bardaro (L). All. Mencarelli.

    SERBIA: Kurtagic 8, Zelenovic 13, Vajagic 21, Sucurovic 8, Mandovic 4, Uzelac 19; Pakic (L), Tomic 2, Zubic 1, Zupic (L), Kirov. Ne: Baic, Popovic, Ikvovic. All. Vasovic.

    ARBITRI: Voudouris (GRE), Hristov (MKD)

    DURATA SET: 24’, 32’,

    ITALIA: 10 a, 11 bs, 10 mv, 35 et

    SERBIA: 6 a, 5 bs, 17 mv, 22 et

    Medaglie – Con quella conquistata questa sera salgono a 14 le medaglie vinte dall’Italia ai Campionati Europei Under 19 femminile: 8 d’oro (1996, 1998, 2004, 2006, 2008, 2010, 2018, 2022), 4 d’argento (1984, 1988, 1994, 2000), 2 di bronzo (1992, 2012).

    Le 14 azzurrine oro ai Campionati Europei Under 19: Viola Passaro, Dominika Giuliani, Anna Bardaro, Ilaria Batte, Lisa Esposito, Omonigho Princess Atamah, Manuela Ribechi, Julia Ituma, Giulia Viscioni, Arianna Gambini, Nausica Acciarri, Nicole Modesti, Matilde Munarini, Virginia Adriano.

    Lo staff oro ai Campionati Europei Under 19: Marco Mencarelli (primo allenatore), Gaetano Gagliardi (secondo allenatore), Giancarlo Chirichella (assistente allenatore), Mauro Fedele (medico), Sandro Gennari (fisioterapista), Tommaso Magnani (preparatore atletico), Lorenzo Librio (scoutman), Elena Colombo (team manager).

    Fonte Fipav del 04/09/2022

  • Europei femminili: l'Italia chiamata alla riscossa contro la Croazia

    Dopo la sconfitta patita contro l'Olanda, l'Italia di mister Bonitta si gioca oggi l'accesso ai quarti contro la Croazia.

  • Europei maschili: domani si comincia

    Vigilia di Europei per gli azzurri di Blengini che domani con diretta su RaiSport 1 alle ore 21.00, affronteranno a Torino l'Estonia nel primo turno del torneo. Dopo le ragazze, uscite senza allori nella competizione, vedremo se la nazionale maschile saprà regalarci qualche sorriso in più. Forza Azzurri! 

     

  • Europei maschili: l'Italia a caccia dei galletti

    Terzo impegno per gli azzurri impegnati negli Europei 2015; ieri seconda vittoria ai danni della Croazia e oggi, ore 18.00 diretta su Raisport1, in palio c'è il primato nella pool B che significa accesso diretto ai quarti di finale evitando di dover ricorrere al play off, con la terza di Busto Arsizio, contro la fortissima Francia. Forza Azzurri! 

  • Europei maschili: l'Italia ha vinto la medaglia di bronzo

    Sofia. L'Italia ha battuto per 3-1 la Bulgaria ed ha conquistato la medaglia di bronzo. Successo meritato dei ragazzi di Blengini, che hanno dimenticato in fretta la sconfitta in semifinale contro la Slovenia e sono tornati in campo con l'intenzione di chiudere al meglio una stagione davvero positiva.
    Un alloro (la 13ma medaglia della storia italiana negli Europei maschili con un bilancio di 6 ori, 4 argenti e 3 terzi posti) che gratifica una squadra che ha giocato nel giro 41 giorni 18 gare di alto livello internazionale vincendone 15! Vincendo questo bronzo, dopo l'argento in World Cup e soprattutto la qualificazione olimpica.
    Non è stata una gara facile, anche se l'Italia spinta da un eccezionale Ivan Zaytsev (26 punti, 70% in attacco, 4 battute vincenti) ha vinto con grande personalità primo e secondo set, poi si è rilassata quel tanto che ha permesso all'orgoglio della squadra di casa sostenuta da 11mila tifosi di tornare in partita e riaprire i giochi.
    Nel quarto l'Italia ha dovuto lottare rimontare un vantaggio iniziale della formazione di Konstantinov, poi con una lunga serie di servizi positivi di Zaytsev sembrava aver preso lo slancio giusto verso la medaglia. Ma le cinque lunghezze di vantaggio si sono assottigliate in un momento. Sul 18-17 l'Italia ha reagito e poi allungato portando a casa una meritata vittoria.

  • Europei maschili: oggi l'Italia sfida Giani e la sua Slovenia

    Tra meno di due ore azzurri di Blengini di nuovo in campo per contendersi, contro la sorprendente Slovenia di Andrea Giani, l'accesso alla finale degli Europei maschili 2015.
    Diretta ore 16.35 su Rai 2. Forza Azzurri! 

  • Europei maschili: stasera nei quarti contro la Russia

    Prosegue la corsa negli Europei di volley maschile per i ragazzi di Blengini, vittoriosi ieri nella gara contro la Finlandia, crocevia per raggiungere la Russia, campione uscente e giocarsi l'accesso alle semifinali. Diretta televisiva alle 20.30 su RaiSport 1.