Campionati Regionali

Il Terrecablate CUS Siena centra finalmente la prima vittoria stagionale, interrompendo una striscia negativa di nove sconfitte, nella gara casalinga contro i cugini della Virtus Poggibonsi. Un successo che serve a risollevare il morale e conferma i progressi già visti nelle ultime uscite del 2015, quando i cussini avevano perso solo al tie-break contro le formazioni di alta classifica della Rufina e del Valdarninsieme. Tre punti pesanti che non sono sufficienti ad abbandonare l'ultimo posto in graduatoria, ma che tuttavia servono ad avvicinarsi al lotto delle squadre impegnate nella lotta per la salvezza.

Quello di sabato sera non è stato un derby dagli alti contenuti tecnici, ma uno scontro segnato dalla tensione e dalle difficoltà di due squadre che stanno faticando più di quanto preventivabile alla vigilia del campionato. Il tecnico Mattafirri ha schierato Ferrandi in regia, in diagonale con Castagnini; Di Cocco e Masutti schiacciatori; Bagnacci e Sani centrali; Santoni libero.

L'avvio cussino è disastroso, con troppi errori che consentono agli avversari di prendere il largo in un parziale che sembra ormai segnato (10-17); tuttavia, l'ingresso di Gambelli, in concomitanza ad un calo di tensione dei valdelsani, consente ai bianconeri di rientrare nel punteggio e operare il sorpasso nelle fasi finali, conquistando un insperato vantaggio: 25-22.

I Senesi non riescono però a sfruttare l'inerzia del buon finale e nel set successivo subiscono il gioco del Poggibonsi, che non fatica a pareggiare i conti: 16-25. Il rientro di Castagnini e l'ingresso di un grintoso Corzani danno nuova linfa al sestetto bianconero, che torna a lottare e, nonostante un gioco non particolarmente brillante, riesce ad imporsi ai vantaggi: 28-26. Questa volta la squadra non commette più l'errore di calare il proprio ritmo di gioco e cerca di assestare il colpo di grazia ad un Poggibonsi che non riesce invece a trovare le adeguate contromisure e agevola il compito dei Senesi con una prestazione priva della necessaria continuità. Il 25-20 finale sancisce la prima vittoria del Terrecablate e, ce lo auguriamo, l'inizio di un nuovo anno che sappia restituire ai giocatori quell'autostima e quell'entusiasmo che serviranno per tentare una difficile ma possibile rimonta. Certo non possiamo pensare che una singola vittoria possa bastare a considerare superate le difficoltà di inizio stagione, ma rappresenta forse la miglior medicina per un gruppo che aveva bisogno di conferme del buon lavoro svolto in palestra e che potrebbe forse risollevarsi, se solo riuscisse a trovare la necessaria tranquillità e la convinzione di un potenziale finora rimasto sostanzialmente inespresso.

La conferma di una possibile svolta passerà già dalla prossima trasferta sul difficile campo dello Ius Arezzo, contro una formazione ricca di esperienza e di indubbie capacità tecniche. La speranza è quella di riuscire a reggere il confronto e trovare, indipendentemente dal risultato finale, continuità di gioco e possibilmente, punti per migliorare una classifica ad oggi ancora critica.

Terrecablate CUS Siena – Virtus Poggibonsi 3-1 (25-22; 16-25; 28-26; 25-20)

Fonte: Ufficio stampa CUS Siena Volley