Campionati Regionali

Al termine di oltre due ore di intensa ed avvincente sfida sportiva avrebbero meritato la vittoria entrambe le squadre ma è riuscita a imporsi la formazione di casa che dopo aver annullato un match point, a nostro favore, si è aggiudicata tie-break ed i due punti a disposizione. Come detto una partita agonisticamente intensa ed emozionante, in cui le due compagini non hanno lasciato niente di intentato pur di imporsi e, per noi, un ulteriore segnale di crescita non solo tecnica ma soprattutto caratteriale e tattica. A testimonianza di questo il fatto che mister Branduardi ha utilizzato praticamente tutte le atlete a disposizione ad eccezione di Lazzarini Chiara, ancora non completamente recuperata a seguito del noioso problema alla schiena. 

Tutte le ragazze hanno dato il loro importante contributo e la prestazione di squadra, pur presentando ancora alcune fasi di poca lucidità ed imprecisioni evitabili, è stata sicuramente positiva e di buon auspicio per il futuro. Branduardi è partito con il sestetto composto da Bartoli, rilevata nella fase centrale da Bresciani, che poi è stata utilizzata, negli ultimi set, anche come efficace cambio in battuta, Torriani e Barberini di banda, Risaliti da opposto, che ha avuto in Federica Lazzarini un cambio importante ed incisivo soprattutto nel secondo set, Armadori e Fornaini al centro e Davini libero.
Hanno avuto il loro spazio anche Bartolomei, subentrata per alcuni punti a Torriani e Bochicchio che ha sostituito, nel finale dei set, Fornaini in battuta.
La cronaca ha visto una nostra lucida partenza essere vanificata da un passaggio a vuoto che ha permesso alle Cussine di mettere a segno un parziale di 9 a 0. Nonostante questo ed un ulteriore fase negativa le nostre sono riuscite a restare in gara ed a lottare fine alla fine. Nel secondo parziale, anche con gli innesti di Bresciani e Federica Lazzerini, la squadra riusciva a conquistare un buon vantaggio e gestirlo efficacemente per portarsi sul 1 pari. Purtroppo, come spesso accaduto, il terzo set ci vedeva sparire dal campo permettendo alle avversarie l'agevole chiusura.
A questo punto c'era, però, una bella reazione ed in una lottatissima ed emozionantissima quarta frazione, pur con una partenza ad handicap, riuscivamo a replicare colpo su colpo alle pisane ed arrivare in un fremente finale a conquistarci il tie-break.
Il quinto set aveva per noi un inizio tragico ed il cambio campo ci trovava sotto 8-3, ma la nostra crescita è proprio su questo aspetto, invece di mollare c'è stata un’ulteriore determinata reazione che, punto su punto, ci permetteva di riportaci sotto ed addirittura a giocarci il match ball sul 13/14, ma le pisane ci hanno creduto fino in fondo riuscendo poi a chiudere set e partita sul 16/14.
In chiusura, nonostante la sconfitta mi sento di dover fare i complimenti alle ragazze ed allo staff tecnico ed a chiedere loro di crederci e continuare a lavorare con intensità ed impegno per proseguire su questa strada di crescita tecnica e psicologica anche in vita del prossimo difficilissima impegno casalingo, di sabato alle 21.00 al Palaiti, quando verrà a farci visita quell'Oasi, neo promossa ma costruita per puntare alle parti alte della classifica e che annovera attualmente 11 punti in graduatoria contro i nostri 4.

Cus Pisa - Delta luk 3 - 2 (25/23 19/25 25/14 28/30 16/14)

Fonte: Delta Luk