Tornei di Società

 

     

Tutto pronto per l'edizione 2024 dell’ Aequilibrium Cup Trofeo dei Territori in Toscana

Mercoledì 8 Maggio alle ore 11 presso il Comune di Cecina ci sarà conferenza stampa di presentazione della manifestazione.
 

Manca ormai solo una settimana al via dell’edizione toscana dell’Aequilibrium Cup Trofeo dei Territori che per quest’anno si scinderà in due diverse competizioni: il Trofeo vero e proprio, riservato alle categorie Under 14 Femminile ed Under 15 Maschile e la nuova Rassegna, che vedrà in campo le categorie Under 13 Femminile ed Under 14 Maschile.

La cornice sarà la stessa della scorsa stagione con partite che si disputeranno a Cecina, Rosignano Solvay, Montescudaio, Donoratico e Castelnuovo della Misericordia nel weekend 11-12 maggio.

Si sfideranno i quattro territori toscani (Appennino Toscano, Basso Tirreno, Etruria e Firenze) con un girone iniziale e poi semifinali e finali per quanto riguardo il Trofeo, mentre per la Rassegna non sono previste finali.

Novità di questa edizione uno speciale richiamo, a tutela dei contenuti della manifestazione come attività di qualificazione, al principio di inclusione e relativa raccomandazione ai selezionatori di impiegare con continuità tutte le atlete e tutti gli atleti durante le gare.
  
Anche quest’anno il Trofeo dei Territori sarà abbinato al marchio AeQuilibrium Aia: il brand che porta sulle tavole degli italiani gusto e leggerezza, sarà partner del torneo che prenderà quindi il nome di AeQuilibrium Cup – Trofeo dei Territori e la stessa cosa varrà per il Trofeo delle Regioni. Si rafforza così il legame tra la Federazione Italiana Pallavolo e un marchio già «Premium Partner della FIPAV», «Prodotto Ufficiale delle squadre nazionali di pallavolo» e «Partner ufficiale delle attività giovanili», all’interno quindi di un progetto di ampio respiro che lo vede protagonista in attività volte a valorizzare il suo impegno nello sport, nel segno del benessere e del lifestyle.

 

l'edizione 2024 del trofeo è patrocinata dalla Regione Toscana e dal Comitato Regionale del CONI