Altre notizie

Con il decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, attraverso il quale viene disposta la graduale rimozione delle prescrizioni legate all’emergenza COVID-19, le principali disposizioni valide dal 1° al 30 aprile 2022, riguardano:

In base a quanto disposto dall’art. 6, per l'accesso del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive è richiesto, in aggiunta all’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 sia all’aperto che al chiuso:

  • Il possesso di una delle Certificazioni Verdi COVID-19 da vaccinazione o guarigione (cd. green pass rafforzato) per gli eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso.
  • Il possesso di una delle Certificazioni Verdi COVID-19 da vaccinazione, guarigione o test (cd. green pass base) per gli eventi e competizioni sportive che si svolgono all’aperto.

Relativamente a quanto disposto dall’art. 7, è richiesto il possesso di una delle Certificazioni Verdi COVID-19 da vaccinazione o guarigione (cd. green pass rafforzato) per l’accesso a:

  • Piscine, centri natatori, palestre, sporti di squadra e di contatto, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, per le attività che si svolgono al chiuso.
  • Spazi adibiti a spogliatoi e docce, con esclusione dell’obbligo di certificazione per gli accompagnatori delle persone non autosufficienti in ragione dell’età o di disabilità.

Per quanto riguarda gli impianti al chiuso dal 1° aprile viene eliminata la classificazione per colore delle zone di rischio e per quegli impianti le cui omologhe consentono la presenza del pubblico vengono rimosse le limitazioni relative alle capienze per eventi e competizioni sportive. L’accesso del pubblico continuerà ad essere vincolato dalla possibilità di fornire un posto a sedere prenotato e preassegnato. Proseguirà inoltre la necessità di adottare un sistema di tracciabilità delle presenze.

Negli impianti le cui omologhe non prevedono la presenza di pubblico le gare continueranno a disputarsi “a porte chiuse” (max 80 persone operative inserite nell’Allegato 4).

Supercoppa 2023