Campionati Regionali

Serie C Femminile Girone A – Pallavolo Versilia - Ariete Prato Volley Project 3-0 (29-27; 25-23; 25-18), arbitro Ferri.
Sconfitta pesante e senza attenuanti. L’Ariete cede netto contro il fanalino di coda Versilia e lo fa regalando un primo parziale in maniera incredibile e perdendo lì il contatto con la gara. Prato è vero rimaneggiato con le assenze previste di Legnini e Vivoli a cui si aggiungeva quella di Marchesini. Prato che però conferma in apertura d’anno una preoccupante fragilità che la espone a sconfitte impreviste come quella di questo turno.

La gara. Squadra come detto imbottita di giovani con Targioni che portava con sé, oltre ai centrali Goracci e Giuliani ormai aggregate in pianta stabile alla prima squadra, anche due altre giovanissime come Londi (2001) e Mangone (2002). Ariete che si schierava con Ambrogetti e Foggi in diagonale, Martini e Speranza di banda, Morotti e Giuliani al centro e Napolitano libero. Inizio tutto di marca ospite e due tempi di coach Roni sul 4-9 e sull’8-14. Ariete che scappava sul 10-17 ma che qui si bloccava. Versilia che rientrava progressivamente (14-17 e 18-19) e che pareggiava i conti sul 21-21. Finale allo sprint e Prato a cedere a 27. Nel secondo Ariete ancora sotto choc ma avanti 6-10. Anche in questo caso, però, Ariete in black out. Versilia che rientrava (13-12) e operava il break (15-13). Ariete spenta e padrone di casa che volavano sul 20-15. Ritorno pratese (23-21) ma chiusura Versilia a 23. Nel terzo dentro Belli in regia e Londi in attacco. Versilia avanti (9-7 e 11-9). Break pratese con le ragazze di Targioni che volavano sul 13-15. Ariete, però, ancora una volta a spengersi improvvisamente e Versilia che saliva sul 18-15. Dentro Martini per Petri ma gara che mentalmente Prato aveva già abbandonato e che chiudeva mestamente a 18.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Belli, Foggi, Martini, Speranza, Petri, Ambrogetti, Giuliani, Napolitano, Goracci, Mangone, Londi. All. Marco Targioni

Serie C Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano –  Lupi Verdolini Polochem 0-3 (14-25; 20-25; 23-25), arbitro Fibbi.
I Lupi non lasciano scampo a Vaiano. Vittoria netta della giovane Santa Croce contro un Vaiano che perde male il primo set ed a cui non basta poi lottare con cuore nei due parziali finali. Può recriminare su un terzo set perso male Vaiano ma la gara ha raccontato di una formazione ospite maggiormente sul pezzo. La gara. Vaiano con Caselli e Di Cristo in diagonale, Mazzinghi e Vignolini al centro, Giagnoni e Ragone di banda e Tammaro libero. Inizio tutto ospite (1-5) ma recupero vaianese favorito anche dai tanti errori al servizio degli ospiti (7-8). Primo parziale comunque ricco di errori da ambo le parti. Santa Croce che però quando riceveva bene trovava pochi ostacoli al centro e allungava sul 9-13. Sul 10-15 tempo Vaiano. Al ritorno in campo allungo Lupi (13-19). Dentro Laliscia e Lucchetti ma parziale nelle mani ospiti. Nel secondo set formazione rivoluzionata da parte di Vaiano che schierava Lucchetti e Cambi in diagonale, Laliscia e Mazzinghi al centro, Bianciardi e Giagnoni di banda e Tammaro libero. Inizio forte di Santa Croce (2-5) ma immediato recupero Vaiano (6-6). Equilibrio fino al 10-10 con ottime difese dei ragazzi di casa poi, break Lupi (11-14 e 14-19). Bianciardi al servizio riportava sotto i suoi (18-20) ma Santa Croce chiudeva a 20. Nel terzo Vaiano che provava a riaprire la sfida. Giocava con grane cuore Vaiano che nel finale saliva sul più tre (20-17) ma che praticamente si arenava lì cedendo poi a 23.
La rosa del PVP Volley Vaiano: Parenti, Vignolini, Lucchetti, Caselli, Cambi, Mazzinghi, Giagnoni, Laliscia, Ragone, Bianciardi, Di Cristo, Tammaro. All. Moscardi.

Serie C Femminile Girone B – Viva Volley – Pistoia Volley La Fenice 3-0 (25-12; 25-13; 25-11), arbitro Aristodemo.
Facile e rapido. E’ il successo con cui il Viva apre il suo 2018. Una vittoria nettissima, d’autorità, contro una Fenice come al suo solito con poche alternative e che è stata travolta da Prato. Viva che così rilancia le sue chance di lottare per i play off. Ad inizio gara osservato un minuto di silenzio per il lutto che alla vigilia ha colpito il presidente pratese Alessio Morelli che ha perso la mamma ed a cui non può andare anche il nostro pensiero affettuoso. La partita. Viva in formazione tipo e match come detto a senso unico. Primo set con Prato subito sul 6-1. Tempo ospite e reazione delle ragazze di Caramelli (8-6). Un fuoco di paglia perché Prato allungava subito sul 13-7, volava sul 21-8 e chiudeva a 12. Stesso canovaccio nel secondo set (8-4 e 14-7). Inutili i tempi di coach Caramelli. Prato in scioltezza (20-10). Nel terzo partenza Viva addirittura sul 12-1. Chiusura a 11 per tre punti facili ma preziosi.
La rosa del Viva Volley: Bombardieri, Bartolozzi, Ronconi, Moretto, Piccini, Galli, Nesi, Ridolfi, Massaro, Sanesi, Breschi, Tammaro, Zocchi. All. Cioppi.

Fonte: Ariete Prato Volley Project