italia

  • #ioArbitro - Ufficiali di gara di serie A in raduno a Chianciano, Il saluto del Presidente Regionale Giammarco Modi

    In occasione del raduno precampionato degli Ufficiali di Gara di Serie A tenutosi a Chianciano durante lo scorso fine settimana è intervenuto il presidente regionale Giammarco Modi portando il saluto del Comitato Regionale toscano e augurando alle Commissioni, agli Arbitri ed ai Delegati una stagione ricca di soddisfazioni. 

  • AGGIORNAMENTO COVID-19 DECRETO-LEGGE 23 LUGLIO 2021 N. 105

    AGGIORNAMENTO COVID-19 DECRETO-LEGGE 23 LUGLIO 2021 N. 105 

    Alla luce del D.L. in oggetto pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.175 del 23-07-2021)

    https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/07/23/21G00117/sg
    con riferimento agli articoli 3 e 4, vogliamo evidenziare che, dal 6 agosto prossimo, per poter svolgere o accedere alle seguenti attività o ambiti:
    - Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive
    - Piscine, centri natatori, palestresport di squadra, centri benessere, anche all'interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso
    sarà necessario essere in possesso di:
    - certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass) oppure
    - di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo  al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore)
    Per gli eventi sportivi, in zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all'aperto

    e al 25 per cento al chiuso.
    Queste disposizioni  si  applicano  anche  nelle zone gialla, arancione e rossa, laddove tali servizi e attività siano consentiti

    e alle  condizioni  previste  per  le
    singole zone.
    Queste disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale, cioè si applicano a partire dai 12 anni.

    Di seguito il Comunicato del Consiglio dei Ministri con una sintesi di tutte le disposizioni contenute nel D.L.
    https://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-30/17514

    In caso di eventuali modifiche od aggiornamenti, anche a seguito del prossimo DPCM previsto per il 31 Luglio, provvederemo a dare tempestiva comunicazione.
    Saranno poi da considerare anche eventuali normative a livello regionale o comunale o protocolli Fipav che  dovessero in futuro essere deliberati.

     
     

     

     
     
     
     
  • Dal 1978 al 2018 quarant’anni di Mondiali in Italia

    Il Mondiale 2018 sarà la quarta rassegna iridata di pallavolo organizzata dal nostro paese: 1978 Mondiale Maschile, 2010 Mondiale Maschile, 2014 Mondiale Femminile.

    1978 (Maschile) - Il primo mondiale italiano si è svolto nel 1978 in sei città: Ancona, Bergamo, Parma, Udine, Venezia e Roma. Gli azzurri di Carmelo Pittera furono protagonisti di una splendida cavalcata che valse una sorprendente medaglia d’argento: fermati sono in finale (in un PalaEur stracolmo) dall’inarrestabile URSS. Per il volley italiano il secondo posto ha rappresentato il primo grande risultato internazionale assoluto, un podio che fece innamorare della pallavolo mezza Italia. L’impresa è passata alla storia come “Il Gabbiano d’Argento”, dal titolo del film prodotto dalla Fipav per celebrare i successi di Negri e compagni.

  • Domani in piazza Santa Croce il match Italia-Azerbaijan

    Il grande volley arriva in piazza Santa Croce con l’amichevole femminile tra Italia e Azerbaijan. Le due nazionali si affronteranno poi agli Europei in programma dal 26 settembre al 4 ottobre in Olanda e Belgio. L’evento è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore allo sport Andrea Vannucci, del presidente del Coni regionale Salvatore Sanzo e del presidente di Fipav Toscana Elio Sità.

  • Europei femminili: l'Italia chiamata alla riscossa contro la Croazia

    Dopo la sconfitta patita contro l'Olanda, l'Italia di mister Bonitta si gioca oggi l'accesso ai quarti contro la Croazia.

  • Europei maschili: l'Italia ha vinto la medaglia di bronzo

    Sofia. L'Italia ha battuto per 3-1 la Bulgaria ed ha conquistato la medaglia di bronzo. Successo meritato dei ragazzi di Blengini, che hanno dimenticato in fretta la sconfitta in semifinale contro la Slovenia e sono tornati in campo con l'intenzione di chiudere al meglio una stagione davvero positiva.
    Un alloro (la 13ma medaglia della storia italiana negli Europei maschili con un bilancio di 6 ori, 4 argenti e 3 terzi posti) che gratifica una squadra che ha giocato nel giro 41 giorni 18 gare di alto livello internazionale vincendone 15! Vincendo questo bronzo, dopo l'argento in World Cup e soprattutto la qualificazione olimpica.
    Non è stata una gara facile, anche se l'Italia spinta da un eccezionale Ivan Zaytsev (26 punti, 70% in attacco, 4 battute vincenti) ha vinto con grande personalità primo e secondo set, poi si è rilassata quel tanto che ha permesso all'orgoglio della squadra di casa sostenuta da 11mila tifosi di tornare in partita e riaprire i giochi.
    Nel quarto l'Italia ha dovuto lottare rimontare un vantaggio iniziale della formazione di Konstantinov, poi con una lunga serie di servizi positivi di Zaytsev sembrava aver preso lo slancio giusto verso la medaglia. Ma le cinque lunghezze di vantaggio si sono assottigliate in un momento. Sul 18-17 l'Italia ha reagito e poi allungato portando a casa una meritata vittoria.

  • Europei maschili: oggi l'Italia sfida Giani e la sua Slovenia

    Tra meno di due ore azzurri di Blengini di nuovo in campo per contendersi, contro la sorprendente Slovenia di Andrea Giani, l'accesso alla finale degli Europei maschili 2015.
    Diretta ore 16.35 su Rai 2. Forza Azzurri! 

  • Europei maschili: stasera nei quarti contro la Russia

    Prosegue la corsa negli Europei di volley maschile per i ragazzi di Blengini, vittoriosi ieri nella gara contro la Finlandia, crocevia per raggiungere la Russia, campione uscente e giocarsi l'accesso alle semifinali. Diretta televisiva alle 20.30 su RaiSport 1.

  • Grazie alla ragazze del Sitting Volley di ritorno dai giochi Paralimpici di Tokyo

    La nazionale femminile ha chiuso la sua prima partecipazione ai Giochi Paralimpici di Tokyo al sesto posto, battuta dalle campionesse mondiali della Russia (RPC). Le ragazze di Amauri Ribeiro non hanno sfigurato contro la forte formazione russa, detentrice del titolo iridato e di quello europeo.

    Ceccatelli e compagne hanno giocato una bella para olimpiade  segnale positivo in vista dei prossimi Campionati Europei che si svolgeranno a Kemer (Turchia) dal 17 al 23 ottobre 2021.
    Una rassegna continentale che vedrà l’Italia tra le protagoniste, forte anche dell’importante esperienza di gioco acquisita nel torneo paralimpico: una partecipazione, l’Italia del sitting era l’unica formazione italiana presente negli sport di squadra, che fino a qualche stagione fa sembrava impossibile.
    Da Tokyo 2020 le azzurre ripartiranno con l’obiettivo di proseguire quel percorso di crescita che nel corso degli ultimi anni ha regalato grandi soddisfazioni a tutto il movimento. Il grazie di tutto il movimento pallavolistico a queste stupende ragazze

  • I Campionati Mondiali di Volleyball per atleti sordi si svolgeranno in Toscana dal 23 settembre al 2 ottobre 2021 a Chiusi, Chianciano Terme e Sarteano

    Attese oltre 500 persone tra atleti, accompagnatori e dirigenti in Toscana

    (Chianciano Terme, Chiusi, Sarteano  ) 

    Campionati Mondiali di Volleyball per atleti sordi, sia maschili che femminili, sono  un’opportunità per sport, inclusione sociale e turismo, per tutto il territorio della Valdichiana Senese. L’evento avrà luogo dal 23 settembre al 2 ottobre 2021 e ad ospitarli saranno i tre Comuni di Chiusi, Chianciano Terme e Sarteano, in provincia di Siena. I Campionati Mondiali si svolgono ogni quattro anni e decretano i Campioni del Mondo nel settore Maschile e Femminile. Sono riservati ad un massimo di 12 nazioni per settore, proveniente dai 5 continenti, a seguito di qualificazioni regolamentate e gestite dall’ICSD (International Committee of Sport for the Deaf), il cui slogan è creare opportunità. Le nazioni partecipanti al prossimo Mondiale sono così suddivise: Sezione Maschile: Italia, Bulgaria, Francia, Ghana, Polonia, Russia, Ucraina, Iran e TurchiaSezione Femminile: Italia, Ghana, Repubblica Ceca, Polonia, Russia, Ucraina, Turchia e Iran. Le gare si svolgeranno all’interno dei palazzetti dello sport di Chiusi e Chianciano Terme, mentre a Sarteano ci sarà uno dei campi di allenamento. Ad organizzare l’evento sarà la FSSI (Federazione Sport Sordi Italia), attraverso un Comitato Organizzatore Locale, delegato su indicazione della Federazione stessa, in accordo con l’ICSD, il cui slogan è “creare opportunità”.

     

     

    La sordità è definita una “disabilità invisibile”, ma le difficoltà nell’area della comunicazione spesso generano problematiche nella costruzione della personalità individuale, con inevitabili ripercussioni nella partecipazione sociale. L’evento ha una forte vocazione sociale, oltre che sportiva, volendo creare l’opportunità per gli atleti di essere protagonisti di una competizione dal carattere internazionale, di poter viaggiare ed incontrare altri sordi – provenienti da tutto il mondo – indossando la maglia della propria Nazionale e dar vita, quindi, ad un’esperienza di forte condivisione. Un atto di coraggio, se vogliamo, da parte della Federazione che ha fortemente voluto organizzare questi campionati, dopo oltre un anno di stop derivato dalla pandemia di Covid-19, che permetterà agli atleti di uscire dall’isolamento sociale, al quale sono maggiormente esposti. Durante ogni fase dell’evento – dall’arrivo dei partecipanti, fino alla partenza – verranno osservate tutte le misure necessarie per il controllo della situazione epidemiologica, effettuando tamponi e predisponendo, con l’aiuto dei partner, le sanificazioni dei campi gara, campi di allenamento e strutture ricettive addette all’accoglienza delle federazioni.

     

    I TOSCANI convocati nelle squadre nazionali femminile e maschile, per i Mondiali di pallavolo che si terranno in Toscana sono:
    Clara CASINI, femminile.
    Alberto CASELLI, Lorenzo VERDECCHIA, Teodoro FISCHIETTO, maschile.
     

    Contatti: Sito Web: https://www.fssi.it/wdvcchianciano-chiusi2021/ – Pagina Facebook: https://www.facebook.com/WDVC-Chianciano-Terme-Chiusi-2021-23-September-02-October-101151824787661

     

     

  • IN TOSCANA A CHIANCIANO TERME IL RADUNO DEGLI UFFICIALI DI GARA

    Prenderà il via domani il primo raduno arbitrale in vista della stagione sportiva 2021-2022.
    L'appuntamento è in programma a Chianciano Terme (Siena) da domani venerdì 17 a domenica 19 settembre, dove si ritroveranno gli Arbitri di Ruolo A, i Delegati Arbitrali di gruppo 1 e gli Arbitri di Ruolo B Gruppo 1 Top. Sempre a Chianciano Terme domenica 19 e lunedì 20 settembre è previsto il raduno degli Arbitri di Ruolo B gruppo 1. Nel secondo appuntamento in programma a Bologna il 25 e il 26 settembre, invece, si ritroveranno una parte degli Arbitri di Ruolo B neo immessi nelle stagioni 2020/2021 - 2021/2022 e i Delegati Arbitrali di gruppo 2 e 3. Il terzo e ultimo raduno si terrà a Roma il 2 e 3 ottobre, dove si raduneranno i rimanenti Arbitri di Ruolo B neo immessi nelle stagioni 2020/2021 - 2021/2022. Si avvicina dunque sempre più l’inizio della nuova stagione sportiva che vedrà come ogni anno protagonisti su tutti i campi anche gli Ufficiali di Gara: una delle componenti fondamentali del nostro movimento. 

    Fonte Federvolley

    A tal proposito, queste le parole del Responsabile Nazionale Ufficiali Di Gara Luigi Roccatto“I raduni precampionato rappresentano l’inizio della stagione sportiva, quindi il momento in cui fare il punto su quanto accaduto l'anno precedente e illustrare quelle che sono le nuove indicazioni per la stagione che deve prendere il via, in modo particolare in Serie A, dove la commissione arbitri è stata completamente rinnovata”. Il responsabile nazionale prosegue poi parlando della struttura dei raduni: “Gli appuntamenti saranno strutturati in modo diverso perché il tempo a disposizione è differenziato. Nel raduno di Bologna e in quello di Roma avremo due mezze giornate in cui affronteremo sostanzialmente i temi legati alle modifiche regolamentari, e serviranno soprattutto agli Arbitri di ruolo B per conoscere la commissione. Sarà un momento di confronto e di conoscenza. A Bologna sono presenti anche i delegati arbitrali che svolgeranno la loro attività nei campionati di Serie B: oltre alle modifiche regolamentari si andranno ad analizzare anche quelle che sono le indicazioni operative per la nuova stagione. Nel raduno di domani, che si svolgerà a Chianciano Terme invece, si andrà ad analizzare la stagione passata con uno sguardo verso quella che verrà. Approfondiremo ovviamente il discorso inerente alle modiche regolamentari e sabato ci sarà anche l'intervento del commissario tecnico Campione d’Europa con la nazionale femminile Davide Mazzanti, oltre ai saluti della Lega pallavolo femminile e di quella maschile”. Luigi Roccatto in conclusione: “Si avvicina l’inizio di una nuova stagione che si preannuncia sicuramente impegnativa, con la speranza che il Covid-19 permetta continuità e regolarità allo svolgimento del campionato. L’impegno sarà massimo da parte degli Ufficiali di gara per cercare di soddisfare le aspettative sia della federazione, sia delle società”.​

     

  • La Federazione Italiana Pallavolo ha definito i nuovi protocolli per la ripresa di tutte le attività federali in vista della stagione sportiva 2021-2022.

    La Federazione Italiana Pallavolo ha definito i nuovi protocolli per la ripresa di tutte le attività federali in vista della stagione sportiva 2021-2022.

    Ecco i dettagli: bit.ly/3CSKtKd

  • La nazionale italiana di SITTING VOLLEY Femminile a Tokyo

    E' gia a Tokyo la nazionale italiana femminile di Sitting Volley Femminile con anche le quattro atlete toscane per disputare le paraolimpiadi 2020 . 

    Seguiremo con attenzione tutte le gare e forza Ragazze!!! Forza Italia Team!

  • Olimpiadi, Giani: "Agli atleti la bandiera della Toscana, onorate lo sport e la nostra regione"

    Olimpiadi, Giani: "Agli atleti la bandiera della Toscana, onorate lo sport e la nostra regione"

    Il presidente Eugenio Giani ha presentato i componenti toscani della spedizione italiana ai Giochi olimpici e alle Paralimpiadi evidenziando il grande apporto della Toscana

    “Lasciatemi dire con un certo orgoglio che la Toscana si presenta alle Olimpiadi di Tokio con una spedizione che nulla ha da invidiare a quelle di interi Paesi popolosi e di grande tradizione sportiva. Gli atleti toscani che si sono qualificati ai Giochi alla data di ieri, 4 luglio, sono già una trentina. Poiché la possibilità di qualificarsi è ancora aperta, è probabile che alle Olimpiadi giapponesi, alla fine, vada perfino qualche atleta in più. In ogni caso auguro ad ognuno ed ognuna di loro di portare più in alto possibile il nome della Toscana e dell’Italia e di onorare lo sport nella massima competizione internazionale a cui hanno l’onore di partecipare”.

    Ad affermarlo è stato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che quest’oggi, lunedì 5 luglio, ha presentato a Palazzo Strozzi Sacrati gli atleti e le atlete toscane che prenderanno parte alle prossime edizioni dei Giochi olimpici e delle Paralimpiadi.

    “A tutti gli atleti ed a tutte le atlete regaleremo una bandiera toscana”, ha aggiunto il presidente Giani. “Qualora qualche nostro atleta dovesse vincere una medaglia, sarebbe bello veder sventolare anche la bandiera biancorossa assieme al tricolore italiano”.

    All’apertura dei Giochi di Tokyo, programmati per il 2020 e poi rinviati di un anno a causa della pandemia da covid-19, mancano appena diciotto giorni. L’evento a cinque cerchi, che rappresenta il clou della stagione sportiva, prenderà infatti il via il 23 luglio per concludersi l’8 agosto, mentre dal 24 agosto al 5 settembre si svolgeranno, sempre in Giappone, i Giochi paralimpici, per i quali la delegazione azzurra sarà prossimamente definita dal Comitato italiano paralimpico.

    “La Toscana si preannuncia ancora una volta grande protagonista, sia alle Olimpiadi che alle Paralimpiadi”, ha affermato ancora Giani. “Tutto o quasi il territorio regionale sarà rappresentato. In particolare lo saranno Firenze e Livorno. In quest’ultima città, dato che gli atleti sono tutti nati nel capoluogo, il rapporto tra atleti e popolazione residente è eccezionale, con un olimpionico ogni 20 mila abitanti”.

    I toscani che al momento si sono qualificati per i Giochi olimpici sono trenta, diciotto uomini e dodici donne. Ma il Coni non ha ancora chiuso le liste dei partecipanti, cosicché non è da escludere che, alla fine, i toscani e le toscane che prenderanno parte alla competizione olimpica possano essere in numero maggiore.

    Lo sport più rappresentato è il nuoto con sette atleti, seguito da atletica leggera e scherma con cinque. A quota due troviamo il basket (che fa il suo ritorno ai Giochi dopo un’assenza di diciassette anni, ndr), il ciclismo, il tennis e il tiro a segno, mentre gli altri cinque toscani che hanno già staccato il biglietto per Tokyo gareggeranno nel basket tre per tre, nel judo, nella pallavolo, nel taekwondo e nel tiro a volo.

    A conferma del fatto che lo sport toscano è ben articolato sul territorio, le province di Firenze e Livorno saranno presenti ai Giochi con otto atleti ciascuna, quella di Pisa con cinque, Siena con quattro, Lucca e Massa con due, Pistoia con una.

    Al di là dei numeri che fanno della Toscana la quarta regione più rappresentata in Italia, dopo la Lombardia (54 atleti), il Lazio (41) e il Veneto (37), anche il livello tecnico dei toscani è di primissimo ordine. Basta accennare al fatto che lo schermitore livornese Aldo Montano è alla sua quinta Olimpiade, con ben quattro medaglie (un oro, un argento e due bronzi) collezionate nelle precedenti edizioni; il nuotatore Gabriele Detti, anch’egli livornese, è alla terza (due bronzi a Rio de Janeiro 2016), così come la schermitrice Irene Vecchi pure livornese; i fiorentini Gabriele Rossetti (tiro a volo) e Rachele Bruni (nuoto di fondo) sono a quota due, rispettivamente campione e vicecampionessa olimpici uscenti nelle rispettive specialità; a due partecipazioni troviamo pure la nuotatrice livornese Sara Franceschi. La squadra toscana sarà completata da 24 esordienti, fra i quali la schermitrice senese Alice Volpi, già presente a Rio 2016 ma solo come sparring partner della squadra.

    Dispiace che un recente infortunio alla caviglia abbia costretto a rinunciare ai Giochi la diciannovenne fiorentina Larissa Iapichino, astro nascente dell’atletica azzurra, figlia d’arte di Gianni Iapichino e Fiona May e campionessa europea Under 20 di salto in lungo. Sarebbe stata un’importante occasione per fare esperienza, anche in preparazione dei Mondiali juniores in programma in Kenia, a Nairobi, dal 17 al 22 agosto, ma questo imprevisto stop la farà sicuramente tornare in pista ancora più motivata e forte di prima.

    Altrettanto qualificato il gruppo dei nove toscani che, al momento, hanno già staccato il pass per partecipare alle Paralimpiadi: lo schermidore senese Matteo Betti, alla quarta presenza olimpica (bronzo nella spada a Londra 2012); la lucchese Sara Morganti (equitazione) alla terza; il pratese Daniele Cassani alla seconda, ed i debuttanti Simone Ciulli (nuoto), Ambra Sabatini (atletica), e il quartetto del sitting volley del Dream Volley Pisa vicecampione d’Europa composto da Giulia Aringhieri, Giulia Bellandi, Eva Ceccatelli e Sara Cirelli. In questo caso, però, la spedizione azzurra è ancora provvisoria e quindi anche la componente toscana sarà assai probabilmente incrementata.

    Alla presentazione degli atleti sono intervenuti, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, il presidente del Coni Toscana, Simone Cardullo, e il presidente del Comitato paralimpico regionale, Massimo Porciani.

    Ai Giochi olimpici e alle Paralimpiadi, infine, prenderanno parte anche numerosi allenatori, quadri tecnici, arbitri, direttori di gara ed accompagnatori, a dimostrazione della grande vitalità del movimento sportivo toscano.

    La F.i.p.a.v. Toscana era rappresentata dal Presidente Giammarco Modi e dal Consigliere Gianni Taccetti

     

    Fonte Toscana Notizie

     

  • SITTING VOLLEY Femminile, al Dream Volley Pisa la Coppa Italia 2021

    Finale Coppa Italia #SittingVolley Femminile 2021 : Dream Volley Pisa - Pol. Gioco Volley Parma 3 - 0 . Complimenti dalla Toscana .

    Giammarco Modi, Presidente Federvolley Toscana: grandi! Con la Coppa Italia  avete confermato le vostre qualità e la coesione di squadra vera che vi contraddistingue.

    Complimenti di cuore da tutto il comitato regionale Fipav toscano.

     

  • Trofeo Bussinello, quattro toscane nella Selezione Nazionale Allieve

    Ci corre l'obbligo, ma soprattutto il piacere, di fare i complimenti alle atlete Giulia Picchi (GS Bellaria Cappuccini), Bianca Lapini (C.S.San Michele), Emma Graziani (Volley Livorno) e Zoe Ori (Volley Arno Montevarchi) per essere state convocate, su indicazione del direttore tecnico federale Marco Bonitta, per fare parte, in occasione del tradizionale Trofeo Bussinello che si svolgerà a Modena nella settimana di Pasqua, della Selezione Nazionale Allieve (under 16) che affronterà le altre pari età di: Anderlini Unicom Starker, CV Sant Cugat, Synergy Volley Venezia, Baden-Württemberg, Innowatio Foppapedretti, Sel. Emilia Romagna, LeAli Padova Volley Project, Itasteel Fiume Veneto, Poland U16 National Team e UYBA Busto Arsizio.